La Fiat Multipla ci ha ufficialmente lasciato nel 2010, un modello che nel suo piccolo ha contribuito a scrivere la storia dell'auto italiana, con un design unico che permetteva di avere insieme spazio abbondante per sei passeggeri e una praticità in città difficilmente replicabile.

Recentemente un esemplare dotato del motore 1.6 aspirato, la base della gamma originale, è stato portato da AutoTopNL in autobahn (l'autostrada tedesca senza limiti di velocità) per provare a raggiungere la velocità massima dichiarata di 170 km/h. Ecco come è andata.

Lenta ma affidabile

Per effettuare il test è stata utilizzata una Fiat Multipla di prima generazione, quella con i fari su tre livelli, dotata, come anticipato, del motore 1.6 aspirato 4 cilindri da 103 CV e 144 Nm di coppia, un vero esempio di affidabilità tutta italiana, in grado di spingere la monovolume a sei posti da 0 a 100 km/h in 12,6 secondi, dichiarati.

Parlando proprio di dati dichiarati, la Multipla con questa motorizzazione, secondo i listini Fiat dell'epoca (parliamo di circa 20 anni fa), era omologata in origine per una velocità massima di 170 km/h. L'esemplare in questione però, forse per il motore un po' "stanco" data l'età o forse per qualche minimo problema meccanico di difficile individuazione, è riuscito a raggiungere soltanto i 140 km/h circa, con piede del guidatore tutto "a tavoletta".

Un risultato inaspettato ma comunque rispettabile, considerando l'età dell'auto e che lo scopo originale di questo particolare progetto tutto italiano non era certamente quello di coprire lunghe distanze nel minor tempo possibile.

Edizione personalizzata

La particolare Multipla utilizzata nel test è stata personalizzata dal proprietario secondo i propri gusti. Davanti e dietro hanno trovato posto due adesivi Lamborghini al posto dei loghi Fiat, mentre meccanicamente sono stati montati dei cerchi in lega dotati di gomme semi-slic.

Le modifiche più evidenti sono state effettuate però al posteriore, con uno scarico dotato di quattro uscite singole e un vistoso spoiler posto sopra al portellone del bagagliaio, che ricorda vagamente quello di una Lamborghini.