Il mercato delle auto usate in Italia continua a faticare. Secondo i dati ACI, che avevamo già anticipato, a novembre si registra un nuovo calo generale dei passaggi di proprietà, con un -8,3% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Un segno negativo visto anche dalle radiazioni, ferme a -29,1%. Il quadro generale di questa ultima fase dell'anno sembra quindi essere sempre più chiaro, il parco circolante continua a crescere, ma si rinnova in maniera estremamente lenta, con un diretto impatto sulle emissioni e sulla sicurezza.

Crescono solo le minivolture

Nonostante il calo piuttosto ampio registrato, la compravendita di auto usate segna un numero complessivo pari a più del doppio rispetto a quello delle nuove immatricolazioni. Nel mese di novembre ogni 100 vetture nuove vendute, ne sono state scambiate 198 di seconda mano (un valore in linea coi primi undici mesi del 2022).

Un dato positivo, tuttavia, è quello riguardante le minivolture (i trasferimenti temporanei a nome della concessionaria in attesa della rivendita al cliente finale) che segnano una crescita del 6,3% in confronto a novembre 2021.

Le alimentazioni più scambiate si confermano quelle benzina e diesel, rispettivamente per il 45,5% sul totale (-14,2% rispetto a novembre 2021) e 39,3% sul totale (-3,0% rispetto a novembre 2021), seguite a grande distanza dalle ibride ed elettriche. 

Per quanto riguarda le auto più radiate, il 34,5% del totale riguarda quelle omologate in classe emissiva Euro 4, seguite per il 25,8% sul totale da quelle omologate in classe emissiva Euro 3.

Passaggi di proprietà al netto delle minivolture

  Quota novembre 2021 Quota novembre 2022 Variazione
Benzina

37,2%

39,3% -3,0%
Diesel 48,6% 45,5% -14,2%
Ibrido benzina 3,2% 3,7% 7,6%
Ibrido diesel 0,4% 0,5% 32,2%
Elettrico 0,6% 0,4% -37,7%

La situazione Regione per Regione

Il segno negativo si pone davanti alla percentuale di tutte le Regioni, senza distinzione geografica tra Nord e Sud e senza alcuna eccezione. La diminuzione dei passaggi di proprietà è più evidente al Sud, con un valore medio di -9,3% (al Nord -7,4% e al Centro -8,8%).

Regione Radiazioni 2021 Radiazioni 2022 VAR% Passaggi di proprietà 2021 Passaggi di proprietà 2022 VAR%
Piemonte 8.653 5.567 -35,7% 19.151 17.766 -7,2%
Valle d'Aosta 370 244 -34,1% 674 611 -9,3%
Lombardia 20.456 14.354 -29,8% 38.929 37.285 -4,2%
Trentino A.A. 2.668 2.031 -23,9% 6.074 4.869 -19,8%
Veneto 9.572 6.765 -30,6% 19.796 18.020 -9,0%
Friuli V.G. 2.789 1.987 -28,8% 5.014 4.691 -6,5%
Liguria 2.093 1.508 -27,9% 6.010 5.358 -10,9%
Emilia Romagna 8.299 5.974 -28,0% 18.421 17.044 -7,5%
Toscana 6.859 4.568 -33,4% 15.320 14.063 -8,2%
Umbria 1.775 1.230 -30,7% 4.057 3.728 -8,1%
Marche 2.798 1.870 -33,2% 5.883 5.391 -8,4%
Lazio 12.119 8.715 -28,1% 26.895 24.391 -9,3%
Abruzzo 2.529 1.787 -29,3% 5.546 5.094 -8,1%
Molise 506 376 -25,7% 1.426 1.359 -4,7%
Campania 9.025 6.711 -25,6% 22.954 21.394 -6,8%
Puglia 7.725 5.312 -31,2% 18.359 16.588 -9,6%
Basilicata 968 674 -30,4% 2.396 2.175 -9,2%
Calabria 2.462 1.856 -24,6% 8.290 7.607 -8,2%
Sicilia 7.639 6.142 -19,6% 22.766 19.820 -12,9%
Sardegna 3.253 2.311 -29,0% 8.034 7.376 -8,2%