La Nissan AD-1 concept debutta al Salone di Tokyo del 1975 con una ricetta molto semplice ma altrettanto efficace; due posti secchi, motore centrale e carrozzeria super aerodinamica disegnata nella galleria del vento.

Gli obiettivi della Casa sono chiari: inseguire il successo della Fiat X1/9 presentata tre anni prima, ispirandosi, almeno in parte, all'idea introdotta da Porsche con la 914.

Design appuntito

Guardando prima di tutto l'aspetto estetico, la Nissan AD-1 stupisce il pubblico per il suo design quasi a cuneo, caratterizzato da un frontale appuntito con fari carenati, un paraurti sporgente e un parabrezza molto inclinato.

La disposizione a motore e abitacolo centrale permette agli ingegneri di inserire lateralmente delle porte molto corte e sviluppo fortemente verticale, completate dalla presenza di specchietti molto arretrati.

Nissan AD-1 Concept (1975)

Il posteriore della Nissan AD-1 concept

Per il posteriore, i designer Nissan riprendono le forme del frontale. Dietro, infatti, trova posto una forma sempre appuntita, con fari ben inseriti all'interno del cofano e una particolare soluzione per evitare le turbolenze aerodinamiche sul lunotto verticale. Questo, infatti, viene "abbracciato" da due lembi di carrozzeria, che lo rendono come incassato all'interno della sua sede.

Nissan AD-1 Concept (1975)

Nissan AD-1 Concept (1975)

Anche il design dell'abitacolo è abbastanza semplice e "leggero". All'interno della Nissan AD-1 concept trovano posto due sedili sportivi dotati di infinite regolazioni per poter trovare sempre la posizione di guida corretta, un volante dalla forma piuttosto curiosa a due razze e un cruscotto dalle dimensioni contenute.

Leggera e poco potente

La carrozzeria, dalla bassissima resistenza aerodinamica, come anticipato, viene studiata dai designer della Casa nella galleria del vento. Sull'auto definitiva raggiunge un peso complessivo di appena 740 kg, che rendono possibile agli ingegneri l'inserimento di un motore compatto ed economico nel cofano posteriore.

Si tratta dell'A14, con cilindrata di 1,4 litri, iniezione elettronica e potenza di poco inferiore ai 100 CV, abbinato a un cambio manuale a cinque marce.

Fotogallery: Nissan AD-1 concept