La già ricca gamma DR si amplia ulteriormente accogliendo la DR 1.0, citycar 100% elettrica anticipata al MiMo 2022 dalla "cugina" firmata Sportequipe, dalla quale riprende le misure perfette per la città, abitacolo per 4 persone e una motorizzazione esclusivamente a batterie. Il tutto unito a prezzi decisamente interessanti. 

Derivata, come il resto delle DR, da una controparte cinese - in questo caso la Chery eQ1 - la DR 1.0 rappresenta la piccola della Casa e la prima solo elettrica, a inserirsi in una famiglia che punta ancora molto sul binomio benzina/GPL.

DR 1.0, gli esterni 

Lunga 3,2 metri la DR 1.0 mette subito in chiaro la propria vocazione cittadina, facendo segnare dimensioni ben inferiori rispetto a quelle della concorrente diretta Dacia Spring, che fa segnare 3,73 metri da paraurti a paraurti. Il design ricorda quello della smart fortwo, specialmente per il posteriore praticamente verticale al terreno, con sbalzi ridotti al minimo e vistose protezioni in plastica nera.

DR 1.0

Spiccano poi i cerchi in lega da 15", dimensione ormai dimenticata dalla stragrande maggioranza dei costruttori, con pneumatici 165/65.

DR 1.0, gli interni

Nonostante le dimensioni davvero contenute la DR 1.0 offre spazio per 4 persone e bagagliaio di 110 litri, che diventano 630 se si abbattono i sedili posteriori. Disponibile unicamente in allestimento full optional la citycar elettrica monta al centro della plancia un monitor touch per il sistema di infotainment da 9,7" compatibile con Android Auto e Apple CarPlay.

DR 1.0
DR 1.0

Al suo fianco la strumentazione minimal ma completa, con schermo LCD a colori al centro. Di serie sono previsti anche freno di stazionamento automatico e piastra a induzione per la ricarica wireless dello smartphone.

DR 1.0, motore, batterie e ricarica

A muovere la DR 1.0 ci pensa un pacco batterie da 31 kWh chiamato ad alimentare un motore sincrono a magneti permanenti da 45 kW (61 CV) e 150 Nm abbinato all'asse posteriore. I dati ufficiali dicono che la velocità massima è di 120 km/h e lo 0-50 km/h si compie di 5", mentre ai 100 km/h si arriva in 17". L'autonomia secondo il ciclo WLTP è di 210 km che diventano 294 nel ciclo urbano.

DR 1.0

Dotata di caricatore CCS Combo 2 la DR 1.0 si può ricaricare fino a una potenza massima di 40 kW, per un "pieno" (dal 20 all'80%) in 35 minuti, mentre tramite una linea da 6,6 kW il tempo necessario sale a quasi 4 ore.

L'impianto frenante è composto da 4 dischi (ventilati all'anteriore) mentre per quanto riguarda le sospensioni la DR 1.0 all'anteriore è dotata di schema Mac Pherson e al posteriore di Multilink con barra stabilizzatrice antirollio.

DR 1.0, i prezzi  

I prezzi della DR 1.0 partono da 25.900 euro ma grazie agli incentivi auto 2023 e ai 3.000 euro di sconto il prezzo scende a 22.900 euro, mentre se si rottama un vecchio modello si può contare su ulteriori 2.000 euro per un totale di 20.900 euro. Con altri 1.000 euro messi direttamente da DR si scende sotto la soglia dei 20.000 euro arrivando a 19.900.

DR 1.0

Di serie sono previsti, oltre quanto già citato, ci sono anche climatizzatore manuale, apertura da remoto del bagagliaio e controllo della stabilità.

Fotogallery: DR 1.0