Anche il marchio extra lusso Maybach passa ufficialmente all'elettrico con l'EQS SUV.

Svelata al Salone di Shanghai, la Mercedes-Maybaq EQS SUV fa un ulteriore passo in avanti in termini di esperienza di viaggio, mettendo a disposizione ulteriore spaziosità e comfort, con un occhio di riguardo, come da tradizione, per i passeggeri posteriori.

Abito su misura

L’EQS SUV marchiata Maybach si riconosce fin dal primo sguardo. Il principale elemento distintivo è la verniciatura bicolore applicata a mano disponibile nei seguenti abbinamenti: Cirrus Silver/Obsidian Black, Cirrus Silver/Nautical Blue, Obsidian Black/Selenite Grey, Obsidian Black/Manufaktur Kalahari Gold e Sonoran Brown/Onyx Black.

Mercedes-Maybach EQS SUV 680

Mercedes-Maybach EQS SUV 680

Nel frontale troviamo una calandra esclusiva coi classici listelli cromati raccolti all’interno di un grande pannello nero, mentre il nome del marchio è racchiuso nella striscia luminosa che compone i proiettori Digital Light. Questi ultimi si animano all’apertura e alla chiusura delle portiere “accogliendo” o “salutando” il proprietario.

Mercedes-Maybach EQS SUV 680

L'imponente anteriore della Mercedes-Maybach EQS SUV 680

Sui montanti B e D sono presenti altri elementi decorativi unici. A essere specifici sono anche i cerchi in lega da 21” di serie, con la possibilità di montare anche i 22” per distinguersi ulteriormente. Per facilitare la salita a bordo ci sono le pedane elettriche che s’illuminano al buio e che si ritraggono a portiere chiuse.

Un appartamento deluxe

Anche l’abitacolo della Maybach è dominato dai tre display dell’MBUX Hyperscreen, i quali sono stati personalizzati con una grafica ad hoc e con un elegante sfondo blu scuro. I rivestimenti sono di altissima qualità, con la possibilità di personalizzare modanature e sedili in varie colorazioni e materiali, dalla pelle Nappa vegana (per sedute, plancia e pannelli porta) fino al legno di noce o all’alluminio riciclato (per la plancia).

Ad accedere alla tecnologia dell’EQS SUV sono anche i passeggeri posteriori, con due schermi da 11,6”. Addirittura, chi siede dietro può impostare la navigazione ed evitare così di “scomodarsi” di dirlo a voce al proprio autista.

Mercedes-Maybach EQS SUV 680

La plancia della EQS SUV 680

In più, nella zona posteriore è presente una serie di telecamere che analizzano i movimenti dei passeggeri riconoscendo eventuali comandi. Ad esempio, la Mercedes può riconoscere se la persona sta leggendo ed è quindi in grado di accedere la luce di cortesia corrispondente.

Questo, però, è solo la punta dell’iceberg del lusso che attende i fortunati passeggeri. I sedili sono equipaggiati di serie con le funzioni di riscaldamento e ventilazione, oltre ad avere vari programmi di massaggio per la schiena e il collo. Chi desidera di più può ordinare anche il pacchetto Executive Rear Seat che effettua massaggi anche ai polpacci quando la poltrona viene reclinata al massimo.

Al centro della seconda fila c’è un bracciolo che contiene due portabicchieri riscaldati e raffrescati, mentre su richiesta si possono avere anche due tavolini e un comparto refrigerato in cui conservare una bottiglia di champagne e due flute.

A completare l’esperienza di bordo ci sono l’impianto audio da 15 altoparlanti Burmester 4D e 253 LED disseminati in tutto l’abitacolo che possono essere personalizzati in 64 colorazioni.

auto-shanghai Vedi tutte le notizie su Shanghai Auto Show

Una modalità di guida per…chi non guida

Passando alle doti di guida, la Maybach fa affidamento su una taratura specifica di buona parte delle componenti meccaniche, dallo sterzo fino alle sospensioni. A tal proposito, tra le modalità di guida è presente l’esclusiva “Maybach Drive Program” che sostituisce la “Comfort” presente tra le EQS SUV marchiate Mercedes.

Mercedes-Maybach EQS SUV 680

Maybach ha dedicato una modalità di guida per migliorare il comfort dei soli passeggeri posteriori

Questa particolare configurazione è progettata per ridurre al minimo il rollio della zona posteriore, con una serie di sensori che si assicurano che chi siede dietro sia cullato nel migliore dei modi.

A livello di powertrain, la Maybach è disponibile unicamente nella versione 680 con doppio motore elettrico (con la trazione integrale 4Matic) per un totale di 658 CV e 950 Nm di coppia.

Più potente della Mercedes EQS SUV 580 da 544 CV, questo SUV di lusso può scattare da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi e raggiungere i 210 km/h di velocità limitata elettronicamente. L’autonomia prevista è in torno ai 600 km, con la possibilità di ricaricare fino a 200 kW in corrente continua e fare il “pieno” in circa 30 minuti.

Fotogallery: Mercedes-Maybach EQS SUV 680