Nella Motor Valley non c’è spazio solo per marchi come Ferrari e Lamborghini, ma anche per Ares, un marchio che da tanto tempo unisce artigianalità e alte prestazioni.

Tra le creazioni più recenti dell’azienda di Modena c’è la S1, che è disponibile nella variante Gullwing e Speedster Cabrio, entrambe ispirate alle auto da corsa di Le Mans degli anni ’60 e ’70.

DNA a stelle e strisce

Il progetto parte da una Chevrolet Corvette C8, che viene utilizzata come vera e propria “donor car”. La carrozzeria della super sportiva americana è stata rivista da cima a fondo modificandone completamente l’estetica e l’aerodinamica.

Infatti, ad un primo sguardo l’Ares è completamente diversa dalla sua “madre” a stelle e strisce, con un design senza tempo caratterizzato da un frontale basso e piatto e da un posteriore extra-large, con una barra LED che fa sembrare l’auto ancora più piantata a terra.

Ares S1 Gullwing e Speedster

Ares S1 Gullwing

La configurazione “Targa” della Speedster dà un tocco ancora più esclusivo, con un parabrezza avvolgente e l’assenza del tetto. La Gullwing, invece, punta a sorprendere, con le portiere ad ali di gabbiano che si sollevano verso l’alto.

In entrambi i modelli, troviamo un abitacolo elegante e raffinato con pelle Pieno Fiore italiana, alcantara e fibra di carbonio. La dotazione include un quadro strumenti da 8”, un display centrale da 9,5” e uno schermo da 9” sul lato del passeggero, dal quale consultare i dati di guida, azionare la climatizzazione e controllare il sistema multimediale.

Il V8 italo-americano

Sia la Gullwing che la Speedster utilizzano un 6.2 V8 aspirato da 600 CV e 638 Nm abbinato ad un cambio a doppia frizione DCT a 8 rapporti.  Come nella Corvette, la trazione è solo posteriore ed è presente il differenziale autobloccante per divertirsi ancora di più soprattutto in pista, mentre l’impianto di scarico è stato progettato direttamente da Ares.

Ares S1 Gullwing e Speedster

Gli interni dell'Ares S1

Le prestazioni sono da vera supercar, con uno scatto 0-100 km/h di 3 secondi e una velocità massima dichiarata di 296 km/h. Per migliorare ulteriormente il comfort, sono presenti gli ammortizzatori Magnetic Ride Control adattive anteriori e posteriori. Il prezzo viene fornito solo su richiesta, anche perché è possibile personalizzare nei minimi dettagli il proprio esemplare, con inevitabili ripercussioni sul preventivo.

Fotogallery: Ares S1 Gullwing e Speedster