Negli anni 2000 il design delle auto respira un'aria non convenzionale. In casa Seat la terza generazione della Toledo si presenta con un look inedito che di certo non passa inosservato.

E' un po' più lunga della generazione precedente (4,47 metri) e notevolmente più alta (1,57 metri), si avvicina quindi per dimensioni alla Altea, mentre nella parte anteriore la Seat Toledo III assomiglia alla Leon.

Un mix di carrozzerie e di stili

La Toledo deve il suo nome all'omonima città della Spagna centrale. Si trova a circa 65 chilometri a sud-ovest della capitale Madrid, nella regione autonoma di Castilla-La Mancha, ed è anche il capoluogo della provincia di Toledo.

La terza generazione della Toledo (5P) si basa su una nuova tendenza avviata da Renault con la Vel Satis e seguita anche da Fiat con la Croma II o da Opel con la Signum... di dare alle berline una sorta di carattere furgonato, che tuttavia nel tempo non riscuote molto successo.

Seat Tango concept (2001)

Seat Tango concept (2001)

In origine, la nuova generazione della Seat Toledo dovrebbe basarsi sull'aspetto del prototipo Tango, ma alla fine si opta per questa combinazione di berlina e monovolume a cinque posti basata sulla Seat Altea. Entrambi i modelli sono progettati da Walter de Silva sulla piattaforma "A5" (PQ35) della Volkswagen Golf V, della seconda generazione dell'Audi A3 e della Skoda Octavia, nonché di Volkswagen Golf Plus e Touran.

Si studia anche un nuovo sistema di portellone posteriore chiamato "Twin Door", ma non entra in produzione con la Toledo, bensì con la Skoda Superb II a partire dal 2008. La Toledo viene invece dotata di un cofano che nasconde un vano bagagli da 500 litri, estendibile a 1.440 litri quando i sedili vengono abbattuti.

Seat Toledo III (2004-2009)

La Seat Toledo III vista da dietro

Seat Toledo III (2004-2009)

Il vano bagagli

Una vita breve ma intensa

La Seat Toledo III debutta come prototipo al Salone dell'Auto di Madrid del 2004, seguita dal modello di serie al Salone di Parigi dello stesso anno. Le differenze con l'Altea si limitano alla parte posteriore, dove presenta montanti invertiti e un lunotto sdoppiato, ma il cambiamento estetico è così radicale rispetto alla precedente Toledo che il pubblico fa fatica ad apprezzarla (la Toledo III viene venduta solo per cinque anni, tra il 2004 e il 2009).

A seconda del mercato di riferimento, la gamma di motori della Seat Toledo III parte da un 1,4 litri di cilindrata da 86 CV o da un 1,6 litri con 102 CV. I motori diesel erogano da 105 a 170 CV e la Seat Toledo III più potente è quella equipaggiata con un 2.0 TSI da 200 CV.

Seat Toledo III (2004-2009)

Gli interni della Toledo III

Nel giugno 2008, Seat annuncia che la sua nuova vettura di segmento D con piattaforma dell'Audi A4 di terza generazione si chiama Seat Exeo ed esclude così la possibilità di una Toledo di quarta generazione.

La produzione termina nel settembre 2009, dopodiché la Toledo si ferma per tre anni. Una nuova generazione viene lanciata sul mercato nell'ottobre 2012, nasce così la Seat Toledo IV, ma questa è un'altra storia.

Fotogallery: Seat Toledo III (2004-2009)