L'ammiraglia francese con DNA italiano. Sarà così la DS 8, il nuovo modello del brand transalpino che dovrebbe arrivare nel 2025 e che potrebbe essere costruito nello stabilimento di Melfi. Una nuova aggiunta per la gamma di DS, che vuole colmare quanto prima il "gap" tra il SUV DS 7 e la filantissima DS 9.

Ripresa più volte durante i test degli scorsi mesi, ecco quale potrebbe essere il suo aspetto una volta sul mercato.

Look sui generis

La DS 8 si propone di sfidare le concorrenti tedesche Mercedes, BMW e Audi puntando su uno stile elegante e chiaramente riconoscibile, ispirato in parte al concept Aero Sport Lounge. Nella nostra ricostruzione grafica, la DS sfoggia una calandra squadrata, col logo del marchio scandito a chiare lettere. Ci sono poi le sottilissime luci LED che si prolungano come un artiglio lungo il paraurti.

DS 8 (2025), il render di Motor1.com

DS 8 (2025), il render di Motor1.com

La linea di cintura è alta, con la DS 8 che potrebbe unire le forme di un'ammiraglia a quelle di un crossover, oltre a una coda sfuggente e quasi da coupé. Un mix di stili, quindi, per un'auto che con ogni probabilità fonderà vari segmenti con una personalità unica. 

Il modello dovrebbe basarsi sulla piattaforma STLA Medium del Gruppo Stellantis, la stessa della nuova Peugeot 3008.

I motori previsti

La piattaforma scelta da DS consente di installare batterie fino a 98 kWh di capacità e un'architettura fino a 400 Volt. L'autonomia massima è di oltre 700 CV, mentre i motori elettrici possono sviluppare tra i 217 e i 387 CV, con la possibilità di avere versioni a trazione e integrale. 

DS Aero Sport Lounge (2020)

DS Aero Sport Lounge 

Da capire il posizionamento in termini di prezzi, anche se è facile pensare a un listino intorno ai 60-70.000 euro, poco più, quindi, della DS 7.

Fotogallery: DS 8 (2025), il render di Motor1.com