Dopo aver raggiunto i mercati europei, dove è già in vendita, la nuova generazione di Dacia Duster si concentrerà commercialmente sui Paesi emergenti.

Ne è una prova l'India, dove la divisione locale di Renault ha appena confermato il lancio del modello. Il SUV arriverà in India tra la fine di quest'anno e l'inizio del 2025 e sarà accompagnato da diverse altre novità.

Il teaser indiano

In un teaser, Renault ha rivelato alcuni dettagli e ha detto che la nuova generazione di Dacia Duster arriverà in India con elementi di design propri. Rispetto alla versione Dacia venduta in Europa, il modello nell'immagine mostra una nuova disposizione interna dei fari, una nuova griglia e un paraurti dall'aspetto complessivo molto più robusto. Anche i loghi subiranno un'ulteriore modifica.

Dacia Duster (2024)

In termini di dimensioni, il nuovo Duster sarà uguale in entrambe le regioni. In altre parole, sarà lungo 4.343 mm, largo 1.810 mm, alto 1.656 mm e lungo 2.657 mm. Il bagagliaio potrà contenere fino a 472 litri. Anche la piattaforma CMF-D sarà la stessa, ma dovrà subire alcune modifiche e semplificazioni per poter essere prodotta a prezzi più competitivi in India.

Nuova Nissan Terrano

Un altro sviluppo confermato è che Nissan ripeterà la strategia già attuata a livello locale e avrà anche una propria versione della Duster. La variante giapponese appare anche in un teaser e avrà la missione di succedere alla defunta Terrano.

Nissan Terrano

La precedente Nissan Terrano, sempre basata sulla Duster

Nonostante la parentela tecnica diretta, il modello Nissan avrà un design proprio, con LED interconnessi nella parte anteriore, un paraurti esclusivo e ruote con un nuovo design.

In arrivo i SUV a 7 posti

Oltre alla Duster e al successore della Terrano, Renault e Nissan stanno preparando altri due SUV per l'India. Entrambi saranno lanciati in un secondo momento e avranno la stessa base tecnica dei modelli originali.

Dacia Bigster concept

La differenza sarà in termini di dimensioni, spazio per un massimo di sette passeggeri e posizionamento più raffinato. In pratica, la strategia adottata sarà la stessa già applicata da Hyundai con i modelli Creta e Alcazar.