Dopo il successo della prima edizione, torna anche per il 2024 nel Lazio la Roma Eco Race, il rally di regolarità riservato ai mezzi alimentati con carburanti alternativi al quale, nel 2023, abbiamo partecipato anche noi di Motor1.com Italia, arrivando terzi con la nostra Tesla Model 3 di redazione.

L’evento, organizzato anche quest'anno dall’Automobile Club Roma e da Punto Gas, azienda leader nell’installazione di impianti bi-fuel, si snoderà su un percorso simile a quello della prima edizione, allungandosi però anche nella Provincia di Frosinone, con traguardo finale a Fiuggi.

Una competizione importante

La Roma Eco Race è una gara di regolarità per auto ecologiche riconosciuta dalla FIA. Come tale, infatti, permette di ottenere punti validi per le due competizioni motoristiche della Federazione che vedono impegnati i veicoli a zero o basse emissioni, ovvero il Trofeo Green Challenge Cup e il Campionato Italiano Energie Alternative di Aci Sport, in conformità con il Codice Sportivo Internazionale.

La competizione è aperta a tutti e, come comunicato dagli organizzatori, il suo obiettivo è quello di promuovere la diffusione dei veicoli a basso impatto ambientale, dimostrandone l’usabilità nella vita quotidiana.

1ª Roma Eco Race (2023)

La Skoda Enyaq arrivata prima alla Roma Eco Race (2023)

In particolare possono partecipare sia privati che operatori del settore, inclusi tecnici e piloti.

Le informazioni dettagliate su come fare a iscriversi con la propria auto saranno pubblicare dall'organizzazione nei prossimi mesi. Tuttavia possiamo già anticipare che, proprio come l'anno scorso, sarà necessario seguire alcuni passaggi sul sito dedicato, nonché tesserarsi ACI per l’anno in corso ed effettuare una visita medica di sana e robusta costituzione non agonistica.

Roma Eco Race, le auto ammesse per gruppi

Per scendere più nei dettagli riguardo le auto ammesse alla Roma Eco Race, sono divise in tre gruppi ben distinti:

  • Gruppo 1: auto elettriche o con cella combustibile a idrogeno
  • Gruppo 2: auto ibride, sia di tipo mild, che full, che plug-in, nonché le auto a zero emissioni dotate di Range Extender (come la Mazda MX-30 R-EV)
  • Gruppo 3: auto a doppia alimentazione, a GPL e Metano, ma anche veicoli a gasolio alimentati da biodiesel HVO, nonché veicoli con motore a combustione a idrogeno.

Giuseppina Fusco, Presidente dell’Automobile Club Roma, ha dichiarato:

“Con l’organizzazione delle prime due edizioni di “Roma Eco Race” nell’ambito del Campionato dedicato alle energie alternative abbiamo coniugato la promozione dello sport automobilistico, nel quadro del nostro ruolo di componente locale della Federazione sportiva in seno al CONI, con l’esigenza di sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente e della sicurezza stradale. La competizione automobilistica diventa, quindi, un mezzo di narrazione della più ampia sfida verso la transizione energetica.”

Maggiori informazioni saranno divulgate nei prossimi mesi con l’avvicinarsi dell’evento.

Fotogallery: 1ª Roma Eco Race (2023)