Con le sue linee da SUV coupé, la Renault Rafale è pensata per attirare gli sguardi. Le forme della carrozzeria, però, non sono l’unica cosa che distingue il nuovo modello della Casa transalpina.

Infatti, gli interni risultano tra i più curati dell’intera gamma, oltre a essere molto completi sul lato tecnologico.

Renault Rafale, la plancia

L’impostazione generale della plancia riprende quella dell’Espace, anche se sulla Rafale si percepisce un ulteriore salto in termini di qualità percepita per i rivestimenti e le finiture. Il design resta d’impatto e minimalista, con linee tese e semplici che inglobano le sottili luci d’ambiente e le bocchette dell’aria condizionata a “tutta larghezza”.

<p>Renault Rafale, la plancia</p>

Renault Rafale, la plancia

La strumentazione è praticamente sullo stesso piano, col quadro strumenti da 12,3” affiancata al display dell’infotainment da 12”.

Renault Rafale, la connettività

Il sistema d’infotainment della Renault si basa su Android Automotive e integra così Google Maps e Google Assistant. L’impostazione è molto simile a quella di un tablet, per migliorare nel complesso l’intuitività d’utilizzo sin dalle prime interazioni.

Come su un dispositivo mobile, si possono scaricare e aggiornare le app. Apple CarPlay e Android Auto sono anche wireless e non manca il sistema di telecamere per completare la dotazione e rendere più facili e sicure le manovre.

Renault Rafale  
Strumentazione digitale 12,3"
Head Up Display Si
Monitor centrale 12"
Mirroring Android Auto 
Apple CarPlay 
OTA Si 
Assistente vocale Si

Renault Rafale, qualità e materiali

Sulla Rafale l’effetto wow è dato sicuramente dal tetto panoramico in vetro Solarbay, che è in grado di opacizzarsi tramite un pulsante specifico sulla plafoniera. Al di là di tutto, si tratta di una soluzione utile per rendere più luminoso l’abitacolo filtrando in buona parte i raggi solari.

<p>Renault Rafale, il tetto panoramico Solarbay</p>

Renault Rafale, il tetto panoramico Solarbay

Per il resto, i materiali scelti sono di buona qualità con pelle e alcantara che caratterizzano soprattutto l’allestimento top di gamma esprit Alpine.

Ad aggiungere un tocco di ricercatezza c’è anche la moquette azzurra all’interno dei vani laterali, che appaga sia l’occhio che il tatto.

Renault Rafale, lo spazio

Lunga 4,71 m, larga 1,86 m e alta 1,61 m, la Rafale ha certamente dimensioni importanti, che si traducono in un bagagliaio altrettanto interessante.

Pur dovendo fare i conti col lunotto posteriore inclinato e la particolare forma da SUV coupé, la Rafale vanta una capacità minima di 627 litri, con la possibilità di abbattere i sedili posteriori (in modalità 40:20:40) e raggiungere così i 1.900 litri.

Sotto al vano di carico c’è spazio per la ruota di scorta, ma on per la cappelliera. Dietro ci sono anche quattro ganci alti e una presa da 12V.

<p>Renault Rafale, il bagagliaio</p>

Renault Rafale, il bagagliaio

Accoglienti i sedili posteriori, che integrano anche un bracciolo centrale, con tanto di vani rivestiti, due prese USB-C e un sistema rotante con due supporti per bottigliette o per incastrare tablet o smarphone.

Renault Rafale, la nostra prova su strada

Fotogallery: Renault Rafale (2024), la prova