Nuova Peugeot 508 SW, la francese che insidia le premium tedesche

Sono 50 anni che la Casa del Leone si occupa di station wagon: un segmento, il D, che Peugeot conosce a menadito. Stavolta, però, il cambio di passo è netto: la nuova Peugeot 508 SW vuole - partendo dalla stessa meccanica della berlina - insidiare a viso aperto il primato di marchi molto meno generalisti. Tedeschi e premium, certo, ma non solo. Perché la competizione si allarga in modo naturale anche alle concorrenti più vicine, come ad esempio Ford Mondeo, Opel Insignia, Renault Talisman o Volkswagen Passat.

Com'è

Per loro stessa ammissione, i designer francesi hanno voluto creare un vero e proprio “oggetto del desiderio”. Non solo nella forma, che strizza l'occhio al concetto shooting brake, ma anche per alcune soluzioni stilistiche e progettuali poco comuni. Due su tutte? I gruppi ottici posteriori a LED, sempre accesi dietro una scenografica banda nera, o le porte senza cornici ai finestrini.

La partita però si gioca anche su altri campi. Come ad esempio la capacità di carico. Nonostante sia più corta di 5 cm e 6 cm più bassa della generazione precedente (per un totale di 4,79 metri), la nuova Peugeot 508 SW offre un bagagliaio capace di contenere da 530 a 1.780 litri di valigie. Ok, sul piatto della bilancia ci sono circa 30 litri in meno rispetto a prima. Ma volendo si può avere il portellone ad apertura assistita, mentre gli schienali abbattibili con due pulsanti all'imboccatura del vano sono sempre una bella comodità. E la finitura è davvero di alto livello, anche d...