Il SUV modenese cambia di poco, ma continua ad emozionare chi guida e ora ha le tecnologie che mancavano: dai fari a LED alla guida assistita

Dite ad un modenese che vi ricorda un tedesco e vedete come reagisce. Ci riderà su, ve lo anticipiamo, ma prima che inarchi le sopracciglia ditegli che è un complimento. Alla Maserati ad esempio farà piacere sentirsi dire che sta lavorando con la precisione e il tempismo dei costruttori tedeschi, che quando devono aggiornare un'auto lo fanno senza ritardi. Ciò sta avvenendo per la Levante, il SUV grande in vendita dal 2016 che già quest'anno riceve una serie di attese novità. Detto questo, bisogna anche precisare che ciò che arriva adesso sulla Maserati, sui SUV tedeschi (ma anche svedesi e inglesi e su alcune auto di categorie inferiori) c'è già da qualche tempo. Ecco tutti i dettagli.

Com'è

Con questo aggiornamento il SUV modenese non cambia all'esterno, che rimane gradevole e ancora al passo con i tempi, ma fa un bel passo avanti a livello di multimedialità e nuove tecnologie e va a colmare quelle lacune che hanno fatto storcere il naso ai più esigenti. Molti infatti non avevano “digerito” che la Levante fosse disponibile fino ad ora soltanto con fari allo xeno, quando invece la concorrenza (e anche auto meno blasonate e costose, va detto) offrono almeno a pagamento i più evoluti fari a led. Con il MY2019 la casa del Tridente diventa “inattaccabile” sotto questo punto di vista: ora anche sulla Levante ci sono i fari anteriori a led, che secondo quanto annunciato dalla Maserati migliorano la visibilità del 20% rispetto ai fari allo xeno (che restano di serie) e durano il doppio. I fari a led sono del tipo adattivo a matrice, quindi fanno affidamento su una telecamera montata dietro lo specchietto retrovisore e creano “tunnel” di luce per illuminare meglio una porzione della strada, così da non abbagliare chi guida in direzione opposta. Sulla Levante MY2019 fanno il loro debutto anche due nuovi colori per la carrozzeria, un sistema multimediale dalla grafica rinnovata (lo schermo rimane di 8,4”) e nuovi paraurti, sulla scia di quanto già visto per la Ghibli: hanno un disegno più sobrio l'allestimento GranLusso e più aggressivo su quello GranSport.

Leggi anche:

Come va

Le novità principali della versione 2019 riguardano però i motori, visto che sono state annunciate le sportivissime GTS da 550 CV e Trofeo da 590 CV, entrambe con il V8 3.8 messo a punto dalla Ferrari e già disponibile sull'ammiraglia Quattroporte. In attesa di guidarle la scelta è caduta in questo caso sul benzina V6 3.0 da 430 CV, un motore che non fa sentire la mancanza del cattivissimo otto cilindri. Al volante della Levante 3.0 infatti è impossibile non farsi prendere la mano e non ritrovarsi a velocità da ritiro patente, complice la prontezza dello sterzo e l'ottimo lavoro delle sospensioni, che insieme fanno sembrare il SUV molto più compatto e leggero di quello che è nella realtà. Questo – credeteci – è un gran bel complimento, visto che il SUV è un “bestione” lungo 5 metri e pesante 2.034 chili. Le emozioni diventano ancora più intense premendo il tasto Sport, che fa sentire il guidatore al volante di una vera sportiva: il sound, l'erogazione e le risposte ai comandi non sono filtrate e di conseguenza il SUV va guidato. Anche a passeggio però la Levante non sfigura, a maggior ragione considerando che insieme al MY2019 arrivano nuovi sistema di assistenza alla guida, come il mantenimento attivo della corsia fino a 145 km/h e il regolatore di velocità con funzione Stop&Go.

Maserati Levante GranLusso MY19
Maserati Levante GranLusso MY19
Maserati Levante GranLusso MY19

Curiosità

Sulla versione GranLusso è compresa nel prezzo la chiusura servoassistita delle portiere, un sistema già visto sulle ammiraglie che chiude e fa scattare la serratura anche se gli sportelli non vengono sbattuti con forza: basta infatti appoggiarli alla carrozzeria e il sistema farà tutto da sé. Sulla GranLusso sono previsti anche i rivestimenti in seta sui sedili, regolabili elettricamente e dotati anche delle funzioni riscaldamento e ventilazione.

Quanto costa

La rinnovata Maserati Levante parte da 77.108 euro, ma per questa cifra bisogna “accontentarsi” del motore a gasolio V6 3.0 da 250 o 275 CV. Per i benzina invece bisogna preventivare una spesa di almeno 82.234 euro, riferiti al V6 3.0 da 350 CV, che diventano 96.485 euro per la versione “base” del V6 da 430 CV. Il prezzo dei motori V8 non è stato ancora annunciato. Basta poco per far lievitare ulteriormente il prezzo, visto che solo i rivestimenti in pelle costano 3.400 euro.

Maserati Levante

Motore V6 3.0
Potenza 430 CV
In vendita Già in vendita
Prezzo della versione provata 106.611 euro
Accelerazione 0-100 km/h 5,2 secondi
Consumi 8,5 l/100 km
Emissioni 273 g/km di CO2

Fotogallery: Maserati Levante GranLusso MY19