La best seller della Casa giapponese conferma l’ottimo rapporto qualità-prezzo-dimensioni. Ma alcuni dettagli non convincono

È uno dei crossover di maggior successo sui mercati italiano e Europeo (oltre 3 milioni di esemplari venduti dal 2006) e vero best seller della gamma Nissan; anzi, è stata proprio lei a dare il via alla diffusione dei SUV di media grandezza che troviamo ormai in ogni angolo delle nostre città. Stiamo parlando della Nissan Qashqai, crossover compatto - se così possiamo definire un’auto di 4,39 metri - che si trova perfettamente a proprio agio nel traffico grazie a motori efficienti e alla disponibilità di cambio automatico e trazione integrale.

Abbiamo provato la Qashqai in allestimento Tekna+ con il 1.6 turbodiesel da 130 CV abbinato alla trazione anteriore e al cambio automatico CVT XTronic. Ha tanti pregi, ma anche qualche difetto. Ecco quali sono.

Pro - Sicurezza attiva

Finalmente anche la Qashqai adotta le ultime tecnologie in fatto di sicurezza. Il nuovo sistema ProPilot - attivabile con un tasto sulla razza destra del volante - incorpora le funzioni del cruise control adattivo, del controllo automatico di corsia e del traffic jam in un intervallo di velocità compreso tra 30 e 144 km/h.

Il sistema agisce in modo molto fluido durante la marcia e il Lane Keeping Assist è sempre preciso. L’unico neo è dato dal cruise control adattivo che, nonostante funzioni bene, è un po’ brusco in fase di accelerazione e un po’ “indeciso” in frenata.

Pro - Abitabilita e comfort

Solo davanti abbiamo contato otto portaoggetti, con quelli sulle portiere che hanno anche lo spazio per riporre verticalmente bottiglie da 1,5 litri di volume. I sedili in pelle della nostra Qashqai Tekna+, la top di gamma a listino, - elettrici, riscaldabili e con memorie - sono comodi e contengono bene; è facile trovare la posizione di guida corretta grazie alle molte regolazioni, anche se i più alti potrebbero urtare fastidiosamente il tunnel centrale con il ginocchio destro.

Ottima anche l'abitabilità posteriore, sia per quanto riguarda lo spazio delle gambe che per la testa. L'accessibilità è buona e gli attacchi Isofix sono facilmente individuabili.

Pro - La cappelliera entra nel doppio fondo

Può sembrare scontato ma non tutte le auto offrono un bagagliaio studiato per ospitare la cappelliera nel doppiofondo, per di più sagomata per contenere oggetti senza che si spostino fastidiosamente da una parte all’altra durante la marcia.

Pro - Motore e consumi

Sotto il cofano troviamo il turbodiesel da 1.6 litri da 130 CV abbinato alla trazione anteriore e al cambio automatico CVT. Silenzioso anche in autostrada (a 130 km/h siamo a poco più di 2.200 giri/min), con l’aiuto del cambio a variazione continua strizza l’occhio all’efficienza, con i consumi che, in circa 1.000 km di prova, hanno fatto registrare una media di 5,8 litri per 100 km a 130 km/h costanti (17,5 km/l) e di 7,1 litri per 100 km nel traffico di Roma (14 km/l). In modalità Eco la risposta dell’acceleratore si fa più ovattata e si deve fare meno sforzo per girare il volante.

Contro - Infotainment

Per forza di cose, appena si sale in macchina lo sguardo cade involontariamente sulla plancia. Nonostante con l’ultimo aggiornamento l’infotainment Nissan Connect risulti più completo nelle funzionalità e compatibile adesso con Android Auto e Apple CarPlay, a mio avviso ci sarebbe bisogno di una rinfrescata a livello di design dell’intero sistema, rimasto indietro di qualche passo a confronto con le rivali e che un po' stona con le linea dinamica e hi-tech esterna.

La cornice in piano black inoltre attira tanta polvere e, sotto il sole - che entra facilmente anche grazie all’ampio tetto panoramico (bellissimo) -, la visibilità è pressoché nulla.

Contro - Bocchette e USB posteriori

I passeggeri posteriori viaggiano comodi, l’abbiamo già detto, ma si sente la mancanza, soprattutto nei lunghi viaggi, di una presa USB per la ricarica dello smartphone o delle bocchette dell’aria condizionata nelle giornate più calde. Sull’allestimento Tekna+, top di gamma e completo di tutto, almeno una USB posteriore dovrebbe essere di serie; se ne pagano invece due al prezzo di 88 euro.

Contro - Dinamica di guida

Non è nella natura della Qashqai, ma semmai vi venisse voglia… dimenticativi la guida sportiva. Di per sé questo non è un difetto, ma potrebbe diventarlo se si chiedesse alla Nissan un certo spunto tra le curve. Non tanto per il motore, che spinge lineare e fluido, o per il cambio, che rimane comunque il meno indicato per una guida briosa.

L’ostacolo sta nell’assetto, molto morbido e votato al comfort, con un accentuato rollio in curva - anche a basse velocità - e beccheggio in frenata. Per di più lo sterzo è poco preciso.

Nissan Qashqai 1.6 dCi XTronic Tekna+

Motore 1.6 turbodiesel
Potenza 131 CV
Coppia Massima 320 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 11,1 secondi
Trasmissione Automatico CVT a 5 rapporti
Trazione Anteriore
Prezzo base 37.300 euro
Prezzo della versione provata 38.030 euro

Fotogallery: Nissan Qashqai, pro e contro