Il Tecnomar for Lamborghini 63 è uno yacht lussuoso, ma anche una barca molto veloce, ispirata alla SIAN

Il Tecnomar for Lamborghini 63, lo yacht che porta il marchio del Toro tra le onde, è un oggetto molto speciale. Forse anche più dell'ultima supercar bolognese che ho guidato qualche settimana fa, la Lamborghini SIAN, di cui vi lascio il link alla video-prova più avanti, scorrendo il testo verso il basso.

Non avrei potuto immaginare, infatti, che dopo aver provato la SIAN sarei salito a bordo dello yacht Tecnomar for Lamborghini 63 che si ispira a lei: si tratta di una barca di lusso molto veloce nata dalla collaborazione tra Lamborghini e il cantiere nautico "The Italian Sea Group". Scoprite com'è nato questo progetto.

Tecnomar for Lamborghini 63: una supercar del mare

Per celebrare l’anno in cui Ferruccio Lamborghini ha fondato l’azienda, i due marchi hanno lavorato insieme per realizzare una Limited Edition di 63 esemplari, come suggerisce il numero contenuto nel nome dello yacht: Tecnomar for Lamborghini 63. Che, in realtà, ricorda anche la lunghezza di questa barca: 63 piedi, ovvero 20 metri “fuori tutto”, per usare il gergo nautico. La larghezza dello yacht, invece, è di 5,4 metri; mentre il peso - detto dislocamento - è di 24 tonnellate, cioè 24.000 kg.

Tecnomar for Lamborghini 63, lo yacht da 4.000 CV

Ma 63 è anche il numero previsto da Lamborghini per la produzione della SIAN, la sportiva da cui ha preso vita il progetto di una barca con caratteristiche uniche, uno yacht di lusso con prestazioni tipiche di imbarcazioni più compatte. E con un legame forte, integrato, con il marchio automobilistico di Sant’Agata Bolognese, che emerge non solo nella definizione dell’aspetto esterno.

L’atmosfera che i 12 passeggeri possono respirare a bordo, infatti, è molto più “Lamborghini” di quanto si potrebbe pensare. Le forme, i materiali - persino la strumentazione davanti al pilota - riprendono fedelmente i componenti con cui vengono costruite le automobili con il marchio del Toro. E questo "trattamento" riguarda sia gli ambienti esterni, sul ponte, sia scendendo sotto coperta, con la possibilità di configurare i dettagli a piacimento, attraverso lo stesso programma Ad Personam con cui è possibile configurare le supercar bolognesi.

Due motori V12 per 4.000 CV di potenza

E anche le prestazioni sono da "Lamborghini del mare”. Parliamo della barca più veloce all’interno della flotta Tecnomar, che raggiunge una punta di 60 nodi (ovvero 111 km/h), con una velocità di crociera di 40 nodi (75 km/h), andatura in cui l’autonomia è di 210 miglia nautiche (389 km), per un totale di 10 ore di navigazione. Con un serbatoio del carburante di 3.600 litri, in queste condizioni di utilizzo il consumo dei due motori MAN bi-turbo diesel "24 mila” di cilindrata (24.000 dm3 o 24 litri) da 4.000 CV è di 360 litri/ora.

  Lamborghini SIAN Yacht Tecnomar Lamborghini 63
Lunghezza 4,98 metri 20 metri
Larghezza 2,08 metri 5,4 metri
Peso n.d. (1.575 kg Aventador) 24.000 kg (24 tonnellate)
     
Motore V12 Lamborghini aspirato 2x V12 MAN bi-turbo diesel
Alimentazione benzina ibrido gasolio
Cilindrata 6,5 litri 2x 24 litri 
Potenza 819 CV (785 CV + 34 CV elettrico) 2x 2.000 CV @ 2.300 rpm
Potenza specifica 121 CV/litro 83 CV/litro
Coppia 720 Nm 6.750 rpm + 35 Nm elettrico 2x 6.500 Nm @ 1.200 rpm
Rapporto peso/potenza 1,12 kg/CV 6 kg/CV
     
Vel max 350 km/h 111 km/h (60 nodi)
Vel crociera n.d. 74 km/h (40 nodi)
Autonomia  460 km (stima su consumo dichiarato) 389 km - 210 miglia - 10 ore
Serbatoio carburante 85 litri 3.600 litri
Consumi 18,5 litri/100 km (5,4 km/litro) 360 litri/ora 
(0,11 km/litro | 925 litri/100 km)
     
Prezzo da 3,0 milioni euro da 3,1 milioni euro

Ma la sportività di questo progetto è stata cercata anche in tutti quegli aspetti tecnici che riguardando le eliche, o le caratteristiche dello scafo, come i pattini che deflettono il flusso d’acqua aiutando la carena a sollevarsi, generando portanza. Grazie anche ai cosiddetti step, dei gradini che controllano la stabilità longitudinale della barca, oltre a favorire anche loro la portanza dello yacht, guidando il distacco del flusso d’acqua ad alta velocità e invitando l’entrata dell’aria sotto la carena, facilitando lo scorrimento e diminuendo la resistenza idrodinamica.  

Tecnomar for Lamborghini 63, lo yacht da 4.000 CV

Prestazioni al top anche nella "guida"

Per ottimizzare le prestazioni in fase di planata ci sono anche dei flap regolabili che permettono di variare l’assetto della barca, quindi - in sostanza - il suo posizionamento rispetto all’acqua. D’altronde, termini come “rollio" o “beccheggio", che usiamo spesso parlando di auto, derivano proprio dal mondo della nautica, e questa è una barca dove la tenuta di rotta è stata molto curata dai tecnici, essendo capace di raggiungere velocità così alte anche in fase di crociera, non solo in termini assoluti.

Tenendo conto anche dell’aerodinamica, come nel caso della forma dell'hard top, che ha dimensioni più grandi rispetto alle strutture che di solito si usano su imbarcazioni di questo tipo, per riparare dal sole o dalle intemperie.

Tecnomar for Lamborghini 63: il prezzo

Il prezzo di partenza di questo yacht Lamborghini è di poco superiore ai 3 milioni di euro, quindi non così lontano dal valore della Lamborghini SIAN che ha fatto da ispirazione per il progetto (potete approfondire in quali aspetti guardando il video).

Potendo spendere questa cifra per togliervi uno sfizio del genere, quale delle due Lamborghini scegliereste?

Fotogallery: Tecnomar for Lamborghini 63, lo yacht da 4.000 CV