C'è lo zampino della Formula 1, sulla Mercedes di serie più potente mai costruita: si chiama ufficialmente Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E PERFORMANCE e nasce dal lavoro del nuovo reparto E Performance.

L'obiettivo di questa nuova divisione aziendale è fare in modo che l'elettrificazione massimizzi le prestazioni delle sportive Mercedes-AMG, sfruttando proprio l'esperienza della Formula 1, dove Mercedes ha dominato per anni il campionato del mondo con le monoposto ibride.

Nel caso della AMG GT Coupé4 protagonista di questa prova parliamo di 843 CV, per un tempo di accelerazione nello 0-100 km/h di 2,9 secondi e di una velocità massima di 316 km/h. Questo primo test drive tra Milano e il Lago di Como è stato breve, un assaggio delle potenzialità di un'auto così tecnologica. Vi racconto com'è andata.

Clicca per leggere: 

Esterni Interni Guida Curiosità Prezzi 

Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E-Performance: Esterni

La Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E PERFORMANCE è una ibrida plug-in, con la presa di ricarica collocata sul paraurti posteriore. In una zona esposta a danni potenzialmente più frequenti, in caso di tamponamento, e con con effetti anche sulla resa estetica della coda, un po' "sporcata" da questa soluzione. 

Sempre dietro, i loghi rossi del modello e della motorizzazione ricordando che questa AMG GT Coupé4 è la Mercedes di serie più potente mai costruita, in attesa che vengano consegnate i primi esemplari della AMG One, la hypercar da 1.063 CV ancor più legata all'esperienza della Formula 1, con motore 1.6 V6 a benzina e 4 motori elettrici.

Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova
Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova

Per il resto, la carrozzeria della AMG GT Coupé4 63 S E PERFORMANCE è stata evoluta per tener conto sopratutto delle esigenze del modulo ibrido in termini di gestione termica. Le prese d'aria infatti sono più grandi e hanno una forma più appuntita, con alette verticali che convogliano il flusso d'aria verso i radiatori. 

Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E-Performance: Interni

All'interno, questa motorizzazione della AMG GT Coupé4 ha un sistema multimediale MBUX con indicazioni e funzioni specifiche per la trazione ibrida AMG, per controllare nella strumentazione l'autonomia elettrica, il consumo di corrente, potenza e coppia del motore elettrico e la temperatura di batteria e motore elettrico. 

Il volante è Performance AMG ha le doppie razze introdotte sulle Mercedes più recenti, che non rendono sempre intuitivo l'utilizzo dei comandi a sfioramento. In più, ci sono due rotori che permettono di scegliere tra le varie modalità di guida previste per motore, cambio, sospensioni, controlli elettronici, suono del motore. Oltre che il livello di intensità della frenata rigenerativa.   

Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova

Per i rivestimenti sono disponibili quattro possibilità di scelta, con ad esempio la pelle nappa Exclusive grigio titanio Pearl in abbinamento al nero con cuciture di contrasto gialle; oppure una più classica pelle nappa Exclusive tartufo in abbinamento al nero, con impuntura a rombi. Ci sono poi altri cinque colori disponibili: marrone terra di Siena, rosso classico, blu yacht, bianco intenso e grigio Neva.

Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E-PerfomanceGuida

Come anticipato all'inizio, in questa prova sono partito da Milano in direzione Svizzera, facendo tappa nei dintorni del Lago di Como dove ho lasciato l'auto ad altri colleghi, prendendo in consegna la nuova Mercedes SL per un'altra prova. 

Non ho potuto quindi capire ciò di cui è capace una macchina così potente, pesante (circa 2.400 kg) e tecnologica, anche perché il test drive si è svolto prevalentemente nel traffico delle tangenziali e su superstrade con limiti di 70 km/h o 90 km/h. 

Quello che si percepisce chiaramente, in ogni caso, è come l'elettronica abbia il suo bel da fare per accoppiare l'esuberanza dell'elettrico alla minima pressione sul acceleratore. Ci vuole molta sensibilità per non schizzare in avanti più del previsto, per poi dover subito frenare, sentendo tra l'altro i contraccolpi della trasmissione.

Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova
Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova

Si tratta di un cambio automatico a 9 marce senza convertitore idraulico di coppia, una soluzione vista in passato su altre Mercedes che non appena si può alzare il ritmo, dà personalità a questa ibrida così sportiva. Perché da un "feeling più meccanico" alla guida di un'auto esuberante sì, ma anche fluida.

Il motore a benzina 4.0 V8 turbo è collegato alle ruote anteriori, l'elettrico al retrotreno, ma per descrivervi come si comporta davvero questo sistema avrei avuto bisogno di una tipologia di strade diversa, con frenate e accelerazioni che permettessero di percepire la natura di un powertrain così. E raggiungere anche i limiti di un'auto così potente ma non leggera, per descrivere che tipo di comportamento emerge a quel punto.

Per il resto, dopo i pochi affondi sul pedale destro per assaggiare le prestazioni, mi è piaciuta la linearità con cui si riesce a gestire la frenata, cosa non scontata a velocità non elevate con impianti di questo calibro.

Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E-PerformanceCuriosità

Il cuore del progetto di elettrificazione di quest'auto è la batteria, che i tecnici del reparto E Performance hanno dimensionato per avere rilasci e recuperi di energia molto intensi, a vantaggio delle prestazioni. 

La capacità di 6,1 kWh infatti è inferiore ai valori tipici di altre auto plug-in paragonabili come categoria di appartenenza, così come la potenza massima erogabile di 204 CV come valore di picco, oppure 95 CV nell'uso continuativo.

Il tutto, con un raffreddamento dedicato ad ognuna delle 560 celle, grazie a pareti divisorie spesse pochi millimetri e a un circuito con 14 litri di liquido refrigerante. Anche la densità di potenza di questo accumulatore è alta 2,3 CV/kg, mentre la potenza di ricarica collegandosi a una presa in corrente alternata AC è di 3,7 kW, per un'autonomia dichiarata di 12 km. Ma - come spiegato - non è stata l'efficienza l'obiettivo principale di questo progetto di elettrificazione.

Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova

Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E-PerformancePrezzi

La Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E PERFORMANCE parte da un prezzo di 203.000 euro, in un unico allestimento. Una cifra allineata a un'altra ibrida plug-in molto prestazionale e simile come impostazione a questa Mercedes: la Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid, anche lei con un listino di partenza di circa 203.000 euro e con una potenza inferiore, pari a 700 CV.

Fotogallery: Foto - Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, la prova

Mercedes-AMG GT Coupé4 63 S E PERFORMANCE

Lunghezza 505 cm
Larghezza 187 cm
Altezza 146 cm
Peso 2305 kg a vuoto
Capacità di carico 461 L
Motore benzina turbo 4.0 V8 639 CV
Potenza 834 CV
Motor elettrico sincrono magneti permanenti 204 CV
Coppia Massima 1470 Nm
Batteria 6,1 kWh
Trasmissione cambio automatico 9 marce multi-clutch
Trazione trazione integrale
Accelerazione 0-100 km/h 2,9 s
Velocità Massima 316 km/h
Consumi 7,9 L/100 km
Emissioni 180 g/km CO2