Il cliente sceglie luogo e orario di consegna. Si farà così anche dopo che questo periodo di quarantena sarà finito?

Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna. È un modo di dire molto diffuso che riassume bene quello che sta succedendo nell'intero mondo delle vendite a causa del Coronavirus. La pandemia ha obbligato a rivoluzionare le interazioni umane in tutti i settori, quello auto compreso, che hanno dovuto adattarsi per trovare delle formule che potessero venire incontro al cliente in questo difficile periodo. Molte Case come Renault-Dacia, FCAMercedes, Volkswagen e Peugeot hanno aperto i propri showroom via web a causa della chiusura totale delle concessionarie, con alcuni costruttori che però hanno osato di più offrendo un servizio "su misura" non limitandosi alla sola fase di pre-vendita.

C'è infatti la possibilità di vedersi consegnare l'auto a domicilio, in un luogo e in un orario a scelta e nel rispetto di tutte le norme igieniche dovute dal caso. Al momento sono ancora pochi i costruttori che portano l'auto direttamente al cancello di casa e, nello specifico, Dr, DS, Mercedes Tesla, ma non è detto che nei prossimi giorni o settimane altri non possano seguire lo stesso esempio prorogando l'offerta anche oltre la fine delle pandemia. Ma vediamo nel dettaglio come usufruirne.

Dr

Il servizio può essere utilizzato solo da chi acquista il nuovo SUV elettrico della Casa molisana, la Dr Evo Electric, che, con i suoi 19.900 euro incentivi inclusi, è a tutti gli effetti il SUV elettrico più economico sul mercato. La consegna a domicilio è compresa nel prezzo di acquisto (non ci sono costi extra) e non vale sul resto della gamma.

Dr EVO Electric

DS

Il servizio si chiama DS Delivery Valet e può essere utilizzato da tutti i clienti che ordinano una DS 3 Crossback o una DS 7 Crossback. Dopo aver scelto un indirizzo a piacimento, la Casa penserà alla consegna affidando la macchina ad un trasportatore specializzato che provvederà anche ad attivare un processo di sanificazione dell’impianto di climatizzazione ed igienizzazione dell’abitacolo. Una vola scaricata la macchina, un venditore si occupa della presentazione e della spiegazione del veicolo in video call, esattamente come se ci si trovasse in una concessionaria.

DS 7 Crossback E-Tense

Mercedes

Mercedes ha deciso di offrire questo servizio (attivo su tutta Italia) lasciando l'organizzazione logistica in mano alle proprie concessionarie sul territorio come la Trivellato a Vicenza e Mercedes-Benz Roma nella Capitale. Il prezzo della consegna a casa dell'auto varia a seconda della distanza tra il concessionario e il luogo di ritiro, con un prezzo medio di circa 7 euro al km. Le tariffe valgono solo per i trasferimenti sul continente (per le isole bisogna aggiungere 100 euro in più), con i costi del servizio che sono comprensivi di IVA e vanno aggiunti al prezzo finale della vettura.

Mercedes Classe A

Tesla

Il servizio si chiama Direct Drop. Per poterne usufruire è richiesto il pagamento anticipato dell'auto e l’espletamento di tutte le pratiche burocratiche, a cominciare dall'immatricolazione. Una volta firmate tutte le carte (anche con firma elettronica) e saldato le fatture, ci si mette d'accordo su una data e un luogo dove una bisarca consegnerà l'auto al nuovo fortunato proprietario. All'arrivo deve essere presente l'acquirente o un suo delegato per controllare lo stato della macchina e firmare gli ultimi documenti. 

Qualche giorno dopo la consegna, il proprietario viene contattato al telefono dallo staff per dubbi o informazioni e dare un feedback sul servizio. Considerando che non c'è nessun venditore a spiegare l'auto, Tesla ha dotato le auto consegnate a domicilio della funzione "Tesla Tutorials" - accessibile dal grande display centrale - che contiene video informativi sull'utilizzo della macchina.

Fotogallery: Tesla Model 3, la consegna contactless