Quali sono i tempi entro cui provvedere al saldo, come fare ricorso e cosa succede se non si paga? Ecco tutte le informazioni

L’argomento è di quelli che vorremmo non affrontare mai, purtroppo però prima o poi capita anche ai più rispettosi delle regole di commettere un'infrazione, anche lieve, e dover pagare una multa.

Ma una volta ricevuta la notifica o la contestazione diretta "su strada" da parte della Polizia Locale o Municipale, ma anche Carabinieri o Polizia Stradale, come si deve fare per pagare?


Notifiche | Sconti e sanzioni | Tempistiche | Ricorsi | Dove pagare


Attenzione alla notifica

Prima di tutto è bene accennare alle tempistiche per la notifica di una multa. Il Codice della Strada prevede che se la trasgressione non è contestata immediatamente, la notifica di un verbale debba avvenire entro 90 giorni dalla trasgressione.

Significa che deve esserci consegnata, tramite raccomandata con firma al ricevimento che attesti la data, entro il 90° giorno dalla trasgressione.

Sconti e sanzioni

Una volta che il verbale è notificato, se l’infrazione commessa non è di elevata gravità (come invece è ad esempio la guida in stato di ebbrezza) è possibile pagare un importo ridotto del 30% se il pagamento sarà effettuato entro cinque giorni dalla notifica.

Un limite elevato provvisoriamente a 30 giorni nel periodo del Lockdown ma poi riportato a 5 con il Decreto Rilancio. Va precisato che la possibilità o meno di usufruire di questa agevolazione è chiaramente specificata sulla notifica stessa.

Altrimenti resta valido naturalmente il termine classico dei 60 giorni dalla notifica per pagare la multa senza alcuno sconto. Ma attenzione: sono 60 giorni, non due mesi, trascorsi i quali l'importo della multa raddoppia! Quindi conviene fare ben i conti calendario alla mano.

Pagamenti, tempi e importi

Entro 5 giorni dalla notifica o dalla contestazione diretta Importo ridotto del 30%
Entro 60 giorni dalla notifica o dalla contestazione diretta Importo completo
Oltre i 60 giorni dalla notifica o dalla contestazione diretta  Importo maggiorato del 100% (ovvero raddoppiato)

Il ricorso

Contro una multa è possibile fare ricorso entro 30 giorni dalla notifica o dall’accertamento se ci si rivolge al Giudice di Pace, mentre ne sono concessi 60 per ricorrere davanti al Prefetto.

Come e dove pagare la multa

Esistono vari metodi per pagare una multa: il più tradizionale è tramite il bollettino postale che viene inviato insieme al verbale (nelle versioni completa e scontata per il pagamento entro 5 giorni) e che si può pagare presso tabaccherie e ricevitorie del Lotto convenzionate, ricevitorie Sisal, uffici postali, sportelli bancari, gli sportelli della Polizia Municipale del Comune dove è stata elevata la multa e la sezione provinciale della Polizia Stradale.

Diversamente, il pagamento potrà essere fatto online, possibilità molto sfruttata ai giorni nostri, direttamente sul portale web del Comune in questione a patto che sia dotato di una piattaforma elettronica specifica per queste operazioni.

C'è poi il sito di Poste Italiane, che però è valido soltanto per multe comminate da Carabinieri o Polizia Stradale. Ancora online, infine, è possibile pagare mediante il servizio home banking della propria banca con il bollettino o facendo un bonifico.

In ogni caso, i metodi di pagamento sono elencati nel verbale stesso. Per pagare, oltre ai contanti, a seconda dei casi è possibile utilizzare bancomat oppure carte di credito o ancora l'account Paypal, ma questo varia a seconda del luogo, fisico o "virtuale", dove eseguiamo l’operazione.

Dove si paga con il bollettino o con il verbale

  • Sportello bancario
  • Sportello Poste Italiane
  • Sportello Polizia Municipale del comune dove è stata elevata al multa
  • Ufficio Sezione Provinciale Polizia Stradale
  • Tabaccai e ricevitorie Lotto
  • Ricevitorie Sisal

Dove si paga online

  • Sito Poste Italiane (solo multe di Carabinieri e Polizia Stradale)
  • Sito del Comune dove è stata elevata al multa (se dotato di sezione apposita)
  • Servizio home banking della propria banca (pagamento bollettini o bonifico)

Altri metodi

Anche le sempre più numerose App per pagamenti digitali si stanno abilitando al pagamento di multe. La prima dovrebbe essere IO, di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Fotogallery: IO, la app per pagare multe, bollo auto e altro ancora