Drive in Italy, sulle strade del Gran Sasso con la Jaguar F-Pace [VIDEO]

La tradizione motoristica del nostro Paese è legata anche ad una serie di passi montani, conosciuti pure all'estero, che sono diventati una meta di riferimento per chi vuole girare l'Europa al volante della propria automobile. Il più noto è sicuramente il Passo dello Stelvio, fra Lombardia e Trentino Alto Adige, ma spesso finiscono negli itinerari anche il Passo di Gavia (in Lombardia) e il Passo Pordoi (fra Veneto e Trentino Alto Adige). La terza tappa del nostro Drive in Italy ci porta invece fra le curve di un passo meno trafficato rispetto a quelli menzionati finora, in Abruzzo, lungo una strada diretta verso località in cui qualcuno ha rivisto parte del Tibet: oggi ci arrampichiamo sul Gran Sasso e impostiamo come destinazione Rocca Calascio, in provincia de L'Aquila, all'interno del Parco nazionale del Gran Sasso.


Fra i tornanti su verso l'altopiano


Per raggiungere la SS17bis bisogna uscire al casello di Assergi sull'Autostrada A24 e da lì attraversare Fonte Cerreto. La strada statale impiega alcuni chilometri prima di regalare panorami mozzafiato, ma poi schiude ai nostri occhi una serie di curve suggestive e infine l'altopiano, paragonato dall'alpinista Fosco Maraini alla pianura tibetana di Phari-Dzong, grazie alla sua natura selvaggia e incontaminata, dove un tempo erano fiorenti commerci di lana "carfagna". Più di recente invece queste località hanno ospitato i set di pubblicità e film, anche ad alto costo, fra cui per esempio Ladyhawke con Michelle Pfeiffer. Dalla strada principale è facile poi raggiungere Campo Imperatore, a quota 2.200 metri sul livello del mare, a patto che il meteo sia clemente. In caso opposto è possibile fermarsi all'hotel Campo Imperatore, dove il 3 settembre 1943 venne imprigionato Benito Mussolini, oppure dirigersi verso Castel Del Monte e fermarsi a mangiare presso il Ristoro Muccicante.


Sulle buche la F-Pace non va in difficoltà


In nostra compagnia c'era in questa occasione la Jaguar F-Pace , modello particolarmente indicato a causa dello stato in cui si trova l'asfalto: la grande escursione termica fra inverno ed estate ha determinato la formazione di numerose buche, digerite dal SUV con estrema naturalezza, complice la buona taratura delle sospensioni. I pneumatici /50 non sono adatti per queste condizioni, ma consentono di godersi l'auto quando si percorre una delle numerose curve. La presenza sulla strada di mucche e altri animali è un buon deterrente nei confronti dei limiti di velocità, a dispetto delle buone prestazioni di cui è capace il motore: la F-Pace che ci ha accompagnato era equipaggiata con il motore 2.0 a gasolio da 180 CV e con la trasmissione automatica ad 8 rapporti, ben tarata anche quando abbiamo percorso la strada in discesa.


In breve


LA STRADA
Nome: SP7 da Barisciano a Castel del Monte
Percorso: misto
Durata: circa 50 minuti
Asfalto: discreto
Partenza: Barisciano
Arrivo: Castel del Monte


L'AUTO
Modello: Jaguar F-Pace
Motore: 2.0d – 180 CV
Cambio: 8 marce automatico
Versione: AWD Portfolio AUTO
Doti: suono, prestazioni, telaio
Prezzo: 58.700 euro circa



Leggi la recensione completaVedi di meno