Kia Proceed, ecco perché non è diventata è un SUV

La nuova Kia Ceed non ha solo perso l’accento ma anche la sua (poco fortunata) versione 3 porte, mandata in pensione. Al suo posto arriva la ProCeed, non un SUV (incredibile!) ma una shooting brake. Vale a dire una station wagon con tanta voglia di sportività. Una prima volta per la Casa coreana e non solo: nel segmento delle compatte infatti c’è solo un’altra shooting brake. Una nicchia in un segmento fondamentale per l’Europa, per chi di normali station wagon non ne vuole sentir parlare e dei soliti SUV non ne può veramente più.

Com’è fuori

Perché scegliere una shooting brake al posto di una più classica station wagon? La Kia ProCeed ce lo spiega con uno stile più filante, specialmente nel posteriore, con il tetto che scende dolcemente verso la coda, così quasi da “nascondere” i 4,6 metri di lunghezza. Rotondità che diventano affilate quando iniziano le luci, unite – come vuole la moda del momento – da una sottile linea rossa LED. All’anteriore i punti di contatto con le sorelle 5 porte e station sono evidenti anche se, merito degli allestimenti GT Line e GT, tutto è reso più sportiveggiante.

Com’è dentro

Sedili sportivi e volante con la corona tagliata in basso in un’auto per famiglie? Si, se l’auto in questione è una shooting brake. Anche in abitacolo la Kia ProCeed continua a voler fare la...