Land Rover, come funziona il pilota automatico per fare fuoristrada [VIDEO]

Unite l'esigenza di affrontare ogni percorso, anche il più difficile, e quella di affidarsi ai sistemi di guida autonoma e otterrete l'esperienza che ci ha fatto vivere Land Rover con la prima dimostrazione di autonomous driving in fuoristrada e che vi raccontiamo in questo nostro video. Come potete vedere dalle immagini siamo saliti sui veicoli sperimentali marchiati Range Rover e carichi di sensori e telecamere che sono già in grado di riconoscere la tipologia di terreno su cui si viaggia, adattare la velocità, la motricità e frenare in caso di passaggio troppo basso, ma anche di disporsi in convoglio con altre "Range".


Il fuoristrada di domani riconosce il terreno e si adatta


Il primo di questi sistemi che abbiamo provato sul campo è il Terrain-Based Speed Adaption (TBSA) che si regola come un cruise control per impostare la velocità che poi viene adattata automaticamente dal dispositivo sulla base degli ostacoli e delle superficie stradale visualizzate da una stereocamera; noi dobbiamo solo sterzare e affidarci all'intelligenza del dispositivo che sceglie il giusto passo. Ancora più evoluto e sempre destinato alle Land Rover di domani è il Surface Identification and 3D Path Sensing composto da videocamere, sensori a ultrasuoni, radar e LIDAR che sono gli occhi a 360° dell'auto.


Un convoglio per godersi solo il bello dell'off-road


In questo caso l'auto conosce in ogni momento la morfologia del terreno, la tipologia de...