Si parte da 11.900 euro. Il top è la versione Prestige che arriva a 18.900 euro più eventuali optional

Prezzo vincente non si cambia. Dacia Duster si rinnova, ma non modifica la sua politica di "giusto prezzo", visto che il suo listino parte sempre da 11.900 euro. Più contenuti, anche tecnologici, una rinfrescata al design, cambiano gli interni e il SUV che, nel 2017, è risultato il modello straniero più venduto a privati è pronto a rilanciarsi sul mercato. Una formula che vede superato il concetto di low cost che aveva accompagnato il brand Dacia ai suoi esordi per abbracciare una linea legata di più al prezzo più corretto legato all’offerta (cosiddetto value for money). Riguardo le motorizzazioni Nuovo Dacia Duster è disponibile come il motore a benzina 1.6 SCe 115 CV per la versione 4X2 e il 1.5 dCi 110CV per le versioni 4X2 e 4X4. La motorizzazione dCi 110CV (sulla versione 4X2) è disponibile anche con trasmissione automatica a doppia frizione EDC. Il lancio sul mercato inizia dell’11 gennaio 2017 e sono previsti due "porte aperte" il 20-21 e il 27-28 sempre del primo mese del 2018.


Quattro livelli di equipaggiamento


Non cambia iil prezzo di partenza, ma si modificano i livelli di equipaggiamento, diversificando un po’ di più l’offerta. L'entry level è rappresentato dall’allestimento Access con un prezzo di partenza di 11.900 euro nella motorizzazione a benzina 1.6 SCe 115CV 4x2, che si arricchisce di luci a LED diurne, airbag a tendina, limitatore di velocità e assitente di partenza in salita. Passando per gli allestimenti Essential e Comfort si arriva al top di gamma Prestige che parte da un listino di 15.300 euro (e fino a 18.900) sempre per il benzina 1.6 SCe 115 4x2. Fra i componenti che caratterizzano questa versione ci sono i cerchi in lega da 17'', barre tetto Dark Metal, climatizzatore automatico e Blind Spot Warning (assistente di angolo cieco), oltre alle dotazioni presenti sulle versioni precedenti tra cui il sistema infotainment MediaNav Evolution e retrocamera di parcheggio.


Pochi optional, ma essenziali


Dal punto di vista degli optional le versioni più personalizzabili sono quelle centrali: Essential e Comfort. La prima si può arricchire, ad esempio, con il Pack Control (da 650 a 749 euro) che contiene: Navigatore Media Nav Evolution, volante in pelle, cruise control e mappe pre caricate di Italia ed Europa. Salendo di livello La versione Comfort che già include di serie il navigatore MediNav si può ad esempio arricchire di sedili in pelle con gli anteriori riscattabili (650 euro) o del Pack Look (500 euro) che comprende: protezioni sottoscocca anteriori e posteriori, retrovisori e barre tetto Dark Metal, vetri posteriori e lunotto scuri. Gli stessi sedili in pelle possono essere abbinati anche al top di gamma Prestige assime alla Multi View Camera (250 euro) e alla Keyless entry (200 euro).



Dacia Duster | evoluzione intelligente




Se un modello ha successo, perché stravolgerlo? E' quello che è successo con la nuova Dacia Duster, la best seller della Casa rumena che arriva alla sua seconda generazione.

Dacia Duster, evoluzione saggia

Foto di: Adriano Tosi