In apertura, entro il 2019, altre 22 stazioni di ricarica nel nostro Paese. Vediamo dove sono

Tesla è un marchio unico nel mondo dell’auto, non fosse altro perché è il solo Costruttore che ha deciso di installare in mezzo mondo le proprie colonnine di ricarica rapida Supercharger dedicate alla sua gamma interamente elettrica. Inaugurata nel 2012, la rete Tesla Supercharger ha ormai raggiunto le 1.261 stazioni e i 10.021 punti di ricarica a livello globale con una potenza di 120 kW per ogni auto collegata che in futuro salirà a 350 kW. L’Italia, così come tutta l’Europa, il Nord America, la Cina, il Giappone, la Corea del Sud e l’Australia ha una rete di Supercharger che entro il 2019 sarà ancora più capillare perché, come promesso da Tesla, apriranno altri 22 stazioni.

Obiettivo 51 Supercharger

I punti di ricarica Tesla in Italia sono al momento 29, ma entro il prossimo anno il programma di sviluppo dell’infrastruttura prevede l’apertura di 22 nuovi Supercharger che per la prima volta copriranno Sicilia, Sardegna e Umbria. Il piano della Casa di Palo Alto è ambizioso, ma realizzabile, come ha dimostrato la costante espansione della rete Supercharger negli ultimi anni e permetterà ai clienti di Model S, Model X e prossimamente Model 3 e Roadster di viaggiare senza ansie o problemi di autonomia da una parte all’altra del nostro Paese. Insomma, entro fine 2019 chi viaggia in Tesla potrà contare su un’infrastruttura di 51 stazioni di ricarica con cui fare il pieno alla batteria in circa 30 minuti al costo di 0,24 euro/kWh (gratis per i clienti fino al 15 gennaio 2017 e chi usufruisce del Programma Referral).

Tesla Supercharger

Sardegna, Sicilia e Umbria finalmente coperte

Prima di lasciarvi all’elenco delle prossime aperture Tesla Supercharger vogliamo però focalizzarci su alcune stazioni di ricarica strategiche per creare quei famosi corridoi di mobilità elettrica che Tesla cerca da sempre e che ricalcano in parte quanto previsto dal piano nazionale Enel X. Non a caso succede a volte che le colonnine americane e quelle del fornitore italiano di energia sono vicine, in prossimità dei caselli autostradali, nei centri commerciali o nei parcheggi dei grandi alberghi. Particolarmente attesi sono i Supercharger di Olbia e Catania nelle due isole maggiori, Grosseto e Civitavecchia sulla dorsale tirrenica, Genova, Alessandria, Sondrio, Cortina d’Ampezzo, Perugia (primo in Umbria) e Cesena Nord, unica stazione in Romagna.

I 22 nuovi Tesla Supercharger italiani

2018

  • Alessandria
  • Aprilia (LT)
  • Bardonecchia (TO)
  • Campofelice di Roccella (PA)
  • Carsoli Oricola (AQ)
  • Civitavecchia (RM)
  • Como
  • Cortina d’Ampezzo (BL)
  • Grosseto
  • Monopoli (BA)
  • Olbia (SS)
  • Sondrio (autunno)
  • Vicenza

2019

  • Catania
  • Cesena Nord
  • Genova
  • Lamezia Terme (CZ)
  • Oristano
  • Perugia
  • Porto San Giorgio (FM)
  • Rho (MI)
  • Udine

Leggi anche:

Fotogallery: Tesla Supercharger