Più tecnologia all'interno per una linea che riamane sempre iconica e tradizionale

La Porsche 911 è una di quelle auto che si può tranquillamente definire un’icona. Una delle poche, forse l’unica, auto che in 50 anni di evoluzioni è riuscita a coniugare perfettamente progresso tecnologico e meccanico con la tradizione di linee e design. Insomma, è riuscita sempre a cambiare rimanendo inequivocabilmente se stessa, oltre a essere una della auto sportive più veloci e ammirate di sempre. Anche per questo, intorno a un suo restyling o una nuova generazione si desta sempre una grande curiosità. Qui abbiamo provato a raccogliere tutto quello che sappiamo sulla nuova 911 che dovrebbe debuttare sul mercato il prossimo anno.

Come è fuori?

Abbiamo visto prove di “muletti” della nuove 911, già dal 2015, ma una recente infornata di foto spia ci ha permesso finalmente di dare uno sguardo più approfondito. Rispetto a quella attuale, la nuova coupé ha fari che si inclinano più indietro e il cofano guadagna due gobbe abbastanza prominenti. Cambiamenti più evidenti si notano quando si guarda il veicolo di profilo: gli ingegneri Porsche pare abbiano abbassato il tetto e assottigliato i finestrini laterali creando una silhouette più elegante. Nella parte posteriore troviamo luci a LED avvolgenti e uno spoiler attivo incorporato nella coda.

Fotogallery: Nuova Porsche 911, le foto spia senza veli

La Turbo è più aggressiva

In arrivo anche una nuova 911 Turbo, con una carrozzeria più aggressiva per adattarsi alla maggior potenza. Rispetto alle versioni Carrera, ci sono parafanghi più larghi sia all'anteriore sia al posteriore con questi ultimi che presentano anche vistose prese d'aria. al posto dello spoiler attivo la Turbo offre un'alettone più vistoso che può sollevarsi o abbassarsi a seconda delle necessità. probabilmente si avranno anche versione cabriolet sia della Carrera sia della Turbo, con un soft-top retraibile, mentre, per ora, non si hanno notizie di una versione Targa.

Fotogallery: Nuova Porsche 911 Turbo Foto Spia

Com'è dentro?

All'interno, la nuova 911 sarà molto diversa. Ci sarà ancora un grande tachimetro analogico al centro del cruscotto, ma faranno loro comparsa display digitali su ciascun lato. Il design classico di Porsche, dunque, fa sì che rimanga sempre un legame con il passato mantenendo un elemento tradizionale, muovendosi, però, sempre di più nel futuro. Un altro grande display verrà posto in testa al tunnel centrale e i pulsanti fisici saranno ridotti all'osso. 

Leggi anche:

Cosa ci sarà sotto il cofano?

Mentre dello stile della nuova 911 sappiamo abbastanza , c'è qualche mistero in più su cosa la muoverà. Carrera, Carrera S e GTS probabilmente condivideranno lo stesso motore, ma con livelli crescenti di potenza. Il propulsore potrebbe essere l'attuale biturbo a sei cilindri da 3,0 litri, ma con più cavalli. Inoltre, si dice che Porsche stia progettando di elettrificare la prossima generazione 911, ma non subito. Una versione ibrida plug-in entrerà a far parte del line-up, forse nel 2023 o nel 2024 e potrebbe avere una motorizzazione simile alla Panamera Turbo S E-Hybrid. C'è poi la questione turbo vs aspirato: Frank-Steffen Walliser, vice presidente Porsche di Motorsport e GT Cars, ha affermato che la prossima GT3 potrebbe mantenere un motore aspirato con una "zona rossa" a 9.500 giri / min. 

Fotogallery: Nuova Porsche 911 - Foto spia interni

Quando la vedremo?

I rumors suggeriscono che le versioni Carrera potrebbero debuttare già al Salone di Parigi in ottobre, per essere in vendita nei primi mesi del 2019. La presentazione riguarderebbe solo le coupé, con le cabrio in arrivo con il nuovo anno, magari a Ginevra. Generalmente Porsche ritarda sempre un po' i lanci delle versioni Turbo, per mantenere attuale la nuova generazione, quindi è probabile queste vengano presentate nel corso del 2019 con le relative varianti scoperte previste verso l'estate.