Addio a pulsanti: sempre più funzioni si comandano dagli schermi, ampi fino a 17”

Non ha fatto quasi notizia il prototipo mostrato a gennaio dalla casa cinese Byton che, oltre ad avere uno schermo nel volante, ne ospitava un altro da un lato all'altro della plancia. In pochi sono rimasti sorpresi da un monitor ampio 49” e largo ben 1,25 metri, in particolare considerando la tendenza a ingigantire i touchscreen presenti nelle auto, che dai 7” o 8” degli scorsi anni (oggi diffusi persino sulle utilitarie) sono arrivati a misurare 10”, 12” e persino 17”.

E poco importa se la fondazione statunitense per la sicurezza stradale ha lanciato l'allarme: i moderni sistemi di infotelematica sono poco intuitivi da utilizzare - è il risultato di uno studio su trenta modelli - perchè infarciti di funzionalità superflue e meno agevoli dei cari vecchi tasti e bilancieri. Gli automobilisti di tutto il mondo però vogliono sistemi multimediali sempre più ricchi ed è per questo motivo che gli schermi devono farsi più lunghi e larghi, come dimostrano gli esempi delle auto in classifica. Ecco quali sono.