Leasing anche per privati senza partita IVA

Una delle formule più accattivanti fra le promozioni auto nuove è il leasing per privati senza partita IVA: un’offerta che fa gola? Quella della Mercedes Classe A. Valida sino a fine febbraio, è soggetta ad approvazione come se fosse un normale finanziamento, e ha anche dei difetti.

Vantaggi

Vediamo l’esempio che riguarda la promozione della Mercedes Classe A 180d Automatic Sport, con quello che la Casa definisce “Leasing myDrivePass”. Il prezzo è di 30.419euro. Il cliente versa l’anticipo di 3.600 euro e guida un’auto non di sua proprietà, con tutti i vantaggi della formula: zero pensieri a livello di burocrazia, fra l’altro.

Dopodiché, l’automobilista paga 35 canoni mensili di 220 euro. Continua a disporre della macchina senza esserne titolare sulla carta di circolazione.

Il riscatto finale eventuale è di 18.709 euro: se il cliente vuole, versa quell’importo e diventa proprietario dell’auto; altrimenti, non paga nulla e restituisce l’auto alla fine dei tre anni di canoni. Vale per 36 mesi e 60.000 km.

Il pacchetto è arricchibile a piacere con servizi aggiuntivi: comodo. In particolare, si può sommare la polizza Furto e incendio, gli Eventi atmosferici e sociopolitici, fino alla Kasko.

Svantaggi

La promozione della Mercedes Classe A 180d Automatic Sport prevede un totale finanziato di 23.919 euro, ma per il TAN del 3,9% e il TAEG del 4,95% il dovuto sale a 26.946 euro. Inoltre, il sito della Casa non indica la penale per chi supera la percorrenza di 60.000 km nei tre anni e restituisce l’auto: occhio anche alle penali per danni e incidenti. Comunque, le informazioni sono indicate nel contratto che la concessionaria farà visionare prima della firma. Infine, la scritta “Tua a 220 euro al mese” non è del tutto precisa: la nota spiega che serve un anticipo.

Fotogallery: Nuova Mercedes Classe A 2018