Al Mobile World Congress la Casa spagnola porta una piccola elettrica destinata al car sharing

La mobilità del futuro si avvicina sempre di più. Le Case auto investono in ricerca e sviluppo per dare forma e sostanza alle auto che guideremo un domani, con un occhio di riguardo alla mobilità urbana, terreno ideale per modelli a guida autonoma e (soprattutto) elettrici. Proprio la mobilità a emissioni zero è la vera sfida del prossimo futuro, con sempre più amministrazioni locali decise a bloccare diesel e non.

Secondo Seat la soluzione si chiama Minimó, concept molto particolare che fa il suo debutto oggi al Mobile World Congress di Barcellona, fiera dedicata a tutto ciò che è tecnologico. La risposta del Vecchio Continente al CES di Las Vegas. Ma torniamo alla concept spagnola che, stilisticamente e meccanicamente, potrebbe anticipare la soluzione per la mobilità cittadina e condivisa - la Minimó infatti non sarà in vendita a privati ma farà parte di flotte di car sharing - del futuro.

Seat Minimó Concept Car

La strategia di una cittadina "ibrida"

Il termine "tecnico" che la descrive è Bubble Car, a indicare un'auto destinata esclusivamente - o quasi - all'utilizzo per le strade della città, grazie alle misure particolarmente ridotte e alla motorizzazione elettrica, un lasciapassare per circolare liberamente. Preoccupati per i tempi di ricarica? La Seat Minimó ovvia al problema con la possibilità di sostituire le batterie attraverso delle apposite stazioni dedicate.

La concept spagnola viene definita "ibrida", senza però riferirsi alla motorizzazione, bensì alle sue forme che prendono spunto sia dal mondo auto sia da quello delle moto. Basta guardare le forme e leggere le misure: 2,5 metri di lunghezza e appena 1,24 di larghezza. Un'impostazione che ricorda un'altra elettrica 2 posti: la Renault Twizy.

Tecnologica, sicura e pratica

Il risultato dell'insieme di questi elementi è un veicolo stretto e agile come una moto, ma dotato di un abitacolo come un'auto e della comodità di avere a bordo gli ultimi sistemi tecnologici di intrattenimento e di sicurezza, che le permettono di essere usata come un'automobile classica. Dopo i giorni del Mobile World Congress di Barcellona la Minimó si trasferirà in Svizzera per mostrarsi anche al Salone di Ginevra (7-17 marzo).

Fotogallery: Seat Minimó Concept Car