Arriverà tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020

Tutto è iniziato con un SUV di circa 5 metri mosso unicamente da motori elettrici, e continuerà in misura sempre più massiccia nei prossimi anni. D’altra parte per Audi (e tutto il Gruppo Volkswagen in generale) l’elettrificazione è una cosa seria e se il presente appartiene a modelli ibridi plug-in – presenti in massa al prossimo Salone di Ginevra – il futuro è di auto senza motori a combustione che, per Ingolstad, si pronuncia e-tron.

Una sorta di sotto brand che comprenderà tutti i modelli elettrificati e che proprio dal SUV di cui sopra è stato inaugurato. Sappiamo che nei prossimi anni arriveranno altri modelli, compresa la e-tron Sportback pizzicata dai fotografi durante una serie di test su strade pubbliche.

Coupé alla spina

Che si tratti di un’elettrica lo si capisce dalla mascherina completamente chiusa e (ma questo non si capisce dalle foto) dal silenzio che la circondava durante la marcia. Un’auto che con la e-tron originale condividerà il pianale e le batterie da 95 kWh, capaci di garantire un’autonomia di circa 400 km.

Saranno invece diversi i motori, o meglio, ci sarà un elettrico in più. Trattandosi infatti di una versione più sportiva la e-tron Sportback avrà 3 motori a emissioni zero per un totale di 370 kW (più di 500 CV) e 4,5” per lo 0-100 km/h. Almeno, queste erano le specifiche della e-tron Sportback Concept mostrata nel 2017 e alla quale il muletto fotografato sembra rifarsi stilisticamente, con posteriore da coupé e carrozzeria muscolosa.

Audi E-Tron Sportback

Ginevra no, Francoforte forse

La presenza della Audi e-tron Sportback al prossimo Salone di Ginevra è quasi certamente da escludere, mentre più probabile il suo debutto al Salone di Francoforte.

Una volta in commercio, probabilmente nel 2020, potrebbe costare di più rispetto alla e-tron (che attacca a 84.000 euro). A lei seguirà, tra il 2020 e il 2021, la e-tron GT, ovvero una berlina 4 porte simile nell’impostazione alla Porsche Taycan.

Fotogallery: Audi E-Tron Sportback