Per ora è un esemplare unico in livrea verde inglese con la coda modificata, opera di Niels van Roij. Ma potrebbe essere replicata...

All'edizione 2019 del Salone di Ginevra la Tesla non è presente in maniera ufficiale, eppure riesce a far parlare di sé, sia per le concorrenti appena svelate come la Polestar 2 che per una speciale Model S Shooting Brake realizzata da un carrozziere olandese.

Dipinta in un brillante e fascinoso colore verde metallizzato la Tesla Model familiare è opera della RemetzCar, piccola azienda dei Paesi Bassi specializzata nella trasformazione di auto che però ha da poco cessato le sue attività. Per ora si tratta di un esemplare unico costruito su richiesta del collezionista olandese Floris de Raadt, ma le possibilità di replicarla esistono.

Firmata Niels van Roij

L’esposizione della Tesla Model S Shooting Brake nello stand della Apollo Vredestein potrebbe infatti giovare alla causa del suo designer, Niels van Roij, vero ideatore dell’interessante familiare elettrica che a questo punto cerca un nuovo carrozziere per produrre la piccola serie dei venti esemplari previsti.

Vredestein Tesla Model S Shooting Brake al Salone di Ginevra 2019

Anche costruttori e collezionisti che la ammirano a Ginevra potrebbero dare un futuro alla Model S familiare e al sogno del designer che ha a Londra il suo studio di design.

600 ore per disegnare la familiare sportiva

Come potete anche vedere nel dettagliato video del “making of”, la Tesla Model S Shooting Brake è frutto di un lungo lavoro di trasformazione della parte posteriore di una normale Model S, un processo che ha richiesto quasi seicento ore di preparazione solo dal punto di vista dei bozzetti preparatori.

'

Grazie anche al supporto del produttore olandese di pneumatici Vredestein è stata realizzata la vettura esposta a Ginevra che anche nelle intenzioni del cliente doveva essere “una shooting brake dinamica e sportiva, ma al tempo stesso elegante senza puntare per forza alla massima capacità di carico posteriore”.

 

Per allungare la coda della berlina coupé americana, van Roij e de Raadt hanno deciso di scegliere la soluzione “Bold Crome”, ovvero la spessa fascia cromata che parte dal montante anteriore e prosegue fino a quello posteriore dove diventa ancora più massiccia e disegna la transizione tra il finestrino posteriore il nuovo portellone.

La speciale vernice verde metallizzata con un tocco di color oro, scelta dallo stesso proprietario, aggiunge carattere all’insieme della Tesla Model S Shooting Brake.

Fotogallery: Tesla Model S Shooting Brake