Sotto il cofano c’è il V8 di 4,4 litri e 750 Nm di coppia

In attesa delle versioni “M” dure e pure, che si vocifera toccheranno quota 600 CV, le BMW X5 ed X7 si presentano col badge M50i, capaci rispettivamente di staccare lo 0-100 in 4,1 e 4,5” grazie al V8 biturbo di 4,4 litri da 530 CV (tra 5.500 e 6.000 giri) e 750 Nm di coppia (tra 1.800 e 4.600 giri). Una new entry che rappresenta solo la punta di diamante di una serie di novità meccaniche ed estetiche, come la trazione integrale intelligente e le prese d’aria dalle dimensioni più generose.

Integrale o posteriore

Esattamente come già avviene sulla M5 anche le BMW X5 ed X7 M50i adottano lo schema xDrive, in accoppiata col cambio automatico 8 rapporti, in grado di trasferire la coppia tra avantreno e retrotreno a seconda delle necessità, con la possibilità di avere il 100% solo sulle ruote posteriori quando le condizioni lo permettono. Inoltre all’asse posteriore è presente il differenziale elettronico M Sport, responsabile della gestione della coppia sulle 2 ruote.

Per entrambe è previsto uno schema di sospensioni a doppio braccio oscillante all’anteriore e multilink a 5 bracci al posteriore. La X7 M50i sfrutta il sistema ad aria, disponibile come optional sulla X5 M50i che di serie adotta il sistema Adaptive M. Differenti sono anche le misure dei cerchi in lega: 20 (di serie), 21 o 22” per la X5, 21 0 22” (di serie) per la X7.

Importante naturalmente anche l'impianto frenante, con le nuove pinze a 5 aperture firmate Brembo, più leggere dell'8% rispetto alla generazione precedente, a beneficio di consumi ed emissioni. Un sistema studiato fianco a fianco con le varie Case auto per quanto riguarda l'estetica e che riporta quindi colori e logo BMW.

Come riconoscerle

Le BMW X5 M50i e X7 M50i si fanno notare però prima di tutto per l’estetica dedicata che all’esterno prevede paraurti ridisegnati con prese d’aria maggiorate, cornici dei vetri in nero lucido e dettagli in Cerium Grey. All’interno si trovano volante sportivo, inserti in pelle e Alcantara e loghi M sistemati qua e là.

Di serie sono previsti luci LED adattive (a laser sulla X7 M50i), Lane Departure Warning, Active Blind Spot Detection, strumentazione 100% digitale, hotspot WiFi, impianto audio Harman Kardon e infotainment con compatibilità Apple CarPlay. Tra gli optional si possono avere accensione da remoto, cruise control adattivo con funzione stop&go, pacchetto parking assistance plus e Dynamic Handling Package. Prezzo e data di commercializzazione non sono ancora stati resi noti.

Fotogallery: BMW X5 e X7 M50i