Costruita sulla piattaforma della MX-5, ha il motore rotativo Wankel della RX-8. Ecco la sua storia

La Mazda 110 S Cosmo Sport, prodotta fra il 1967 e il 1972 e nota semplicemente come Cosmo rappresenta, insieme (anzi dopo, a essere onesti...) alla MX-5, uno dei pezzi storici del marchio giapponese. Quando viene lanciata è la prima auto al mondo dotata di motore rotativo Wankel.  

Salone di Tokyo

Il debutto della Cosmo 21 Concept avviene al Salone di Tokyo del 2002. Sotto alla carrozzeria, la base meccanica della MX-5 (generazione NB, la seconda) con, però, i motori della RX-8, quindi rotativi Wankel. Perché proprio nel 2002? Perché in quell'anno ricorre il 35° anniversario della Cosmo, che all'originale si attiene in modo molto fedele nell'estetica.

Concetto di Mazda Cosmo 21

Il periodo d'oro delle reinterpretazioni

Il 2002 non è solo il 35° anno dalla nascita della Cosmo, ma anche un periodo d'oro per le riedizioni in chiave moderna delle icone del passato: Volkswagen aveva da poco ridato vita al Maggiolino, BMW alla MINI e Fiat stava lavorando alla 500

Concetto di Mazda Cosmo 21

Peccato solo che, a differenza delle auto appena citate, la giapponese non vide mai la luce verde per la produzione: chissà quali soddisfazioni avrebbe regalato il telaio della MX-5 mosso dal motore della RX-8...

Fotogallery: Mazda Cosmo 21 Concept