Parte da Roma il servizio Popmove, riservato a chi guida un'auto a noleggio: può "affittarla" ad un'altra persona

C’è la società di noleggio a lungo termine ALD Automotive dietro la nuova applicazione Popmove, un servizio che unisce i “mondi” dell’auto condivisa e di quella a noleggio, perché attraverso un’app è possibile noleggiare da un’ora e fino a 29 giorni un’auto intestata (e messa a disposizione) ad un cliente della ALD, che in cambio riceverà una somma in denaro e potrà così ammortizzare il canone di noleggio.

Popmove di conseguenza va incontro a chi vuole fare a meno dell’auto di proprietà, dandogli l’opportunità di noleggiarne una in caso di bisogno. L'app sarà disponibile a partire da Roma, dove il servizio si è fatto conoscere ancor prima di essere annunciato: merito di un'aggressiva campagna pubblicitaria, dove sono comparsi manifesti "Cercasi scambisti". E' proprio lo scambio dell'auto la prerogativa di questo servizio.

Le prime auto da settembre

Chi sceglie di mettere a disposizione l’auto (è chiamato Popmover) deve prima sottoscrivere uno specifico contratto di noleggio a lungo termine, che prevede l’installazione nell’auto di un sistema per sbloccare le portiere via smartphone (le prime auto abilitate saranno disponibili da settembre). A questo punto basta registrarsi all’app e indicare quando si vuole offrire l’auto.

Chi vuole noleggiarla (prende il nome Popdriver) deve registrarsi sull'app, selezionare un metodo di pagamento e impegnarsi a riportare l’auto nell’area di riconsegna indicata entro i tempi stabiliti dal proprietario, dopo averla cercata e prenotata dall’app. E' previsto un sistema di punteggi e recensioni per valutare l'affidabilità di Popmover e Popdriver.

Tutto parte dal contratto

I Popmover devono sottoscrivere un abbonamento, suddiviso in due fasce: quella base obbliga a condividere l’auto per almeno 4 giorni al mese e dà diritto al 40% dell’importo del noleggio, mentre la tariffa Premium non dà obblighi e fa entrare nelle tasche del cliente fino all’80% dell’importo del noleggio. In entrambi i casi non è prevista franchigia, quindi non ci sono costi nel caso un Popdriver danneggi l’auto.

I Popdriver invece pagano da 6,40 euro l’ora per le utilitarie a 15,20 euro l’ora per le berline grandi, mentre il costo al giorno (sono compresi nel prezzo 50 km) varia da 38,40 a 91,20 euro. Per un weekend si spendono da 76,80 a 182,40 euro. Ogni chilometro aggiuntivo oltre i 50 costa da 0,25 a 0,50 euro.