La “prima pietra” è stata posata ieri alle 11:17. Il premier Conte: “Simbolo di rinascita”

Dopo più di un anno (414 giorni) la tragedia del crollo del Ponte Morandi sono iniziati i lavori di ricostruzione con la posa della prima sezione dell’impalcata tra le pile 5 e 6 a 50 metri di altezza. A Genova sono intervenuti il premier Giuseppe Conte, la ministra alle Infrastrutture Paola De Micheli e l’architetto Renzo Piano che ha deciso di donare il disegno del nuovo viadotto.

"Non dimentichiamo le 43 vittime - ha detto Piano -. Il progetto rappresenta il riscatto ma ha incorporato il ricordo di ciascuna delle vittime. Genova è un simbolo di rinascita che si sta concretizzando”.

Dalle concessioni al tema sicurezza

Conte è stato poi interpellato sul tema delle concessioni, considerando anche gli sviluppi delle scorse settimane sullo stato della manutenzione - carente - di alcuni viadotti italiani e che hanno portato all’arresto per falsi report di alcuni dipendenti di Atlantia. "Il procedimento in corso è per la caducazione della concessione. È un procedimento complesso, non faremo sconti ai privati e perseguiremo solo l'interesse pubblico".

Anche Renzo Piano è intervenuto sul tema sicurezza: “Parlo per un migliaio di persone, un esercito che sta costruendo il ponte, da saldatori a ingegneri. Costruire è un gesto collettivo. Far nascere una cosa è bellissimo. Questo costruire è un gesto di speranza, di pace. Un ponte è speciale, unisce, è un gesto di pace. In Giappone per tradizione gli architetti parlano poco e dicono agli operai state attenti lavorate in sicurezza. Noi lavoriamo al tavolo seduti in sicurezza, voi siete gli acrobati operai, ma lavorate in sicurezza”.

19 campate in programma

Al Porto Antico è stato creato l'infopoint sulla ricostruzione, in modo da rendere tutti partecipi del nuovo progetto e rendere l'operazione di ricostruzione il più trasparente possibile. In questi giorni verrà fissata la prima parte del nuovo ponte, una struttura in acciaio lunga 50 metri e pesante 500 tonnellate che verrà issata a circa 50 metri di altezza. È solo la prima delle 19 campate che costituiranno il nuovo viadotto, di cui 16 da 50 metri e 3 da 100.

Fotogallery: Ponte Morandi, sequenza di smontaggio