Si chiama Zeus e, grazie alla fibra di carbonio, perde 80 kg mentre il 1.750 arriva a 350 CV e 465 Nm di coppia

Fin da quando è stata presentata l’Alfa Romeo 4C ha rappresentato per gli alfisti doc (e non solo loro) non solo una semplice auto, ma un ritorno alle origini. È stato infatti il modello che ha riportato il Biscione alla trazione posteriore e, grazie al suo telaio in fibra di carbonio e la rinuncia a “vizi” come servosterzo e aria condizionata, riusciva a contenere il peso. Il tutto con 240 CV al suo servizio. Una sportiva vera, senza compromessi, sottoposta a elaborazioni da parte di alcuni tuner come Pogea Racing che, dopo l’esagerata Nemesis torna ora a “giocare” con la coupé 2 posti italiana.

Fotogallery: Alfa Romeo 4C Zeus by Pogea Racing

Cattiva ma non troppo

Il risultato lo vedete nelle foto qui sopra, si chiama Zeus (il nome è tutto un programma) e verrà prodotto in appena 10 unità. Se siete interessati state pronti a sborsare 50.100 euro, prezzo relativo alla sola trasformazione. L’auto la dovete mettere voi.

In cambio avrete un’Alfa Romeo 4C con estetica ben differente rispetto al modello di serie, con una colorazione chiamata Petrol Volturi Pearl, ma è solo la punta dell’iceberg. La carrozzeria fa abbondante uso di fibra di carbonio e permette alla coupé del Biscione di perdere ben 80 kg, per un peso totale di 899 kg. Ci sono poi nuovi cerchi in lega, da 18” all’anteriore e 19” al posteriore.

L’abitacolo riprende la tinta azzurra della carrozzeria in alcuni elementi, come i profili del volante e del disegno a rombi dei sedili sportivi ricoperti in pelle. Ma la vera magia è dietro ai sedili.

Ancora di più

Il protagonista dell’elaborazione di Pogea Racing infatti è il 1.750 4 cilindri, oggetto delle attenzioni degli ingegneri e ora in grado di buttare a terra – sempre e solo rigorosamente tramite le ruote posteriori – 350 CV e 465 Nm di coppia. Vale a dire 110 CV e 115 Nm in più rispetto all’Alfa Romeo 4C di serie.

Secondo i dati del tuner tedesco la coupé può così toccare i 304 km/h di velocità massima, toccando i 100 km/h con partenza da fermo in 3,4”, mentre in altri 8,1” raggiunge i 200 km/h.