Secondo episodio alle Dritte di Andrea sulla BMW e46. Dopo avervi parlato di emozioni e sensazioni, ecco le informazioni utili!

Ve ne abbiamo iniziato a parlare la scorsa settimana, e questa settimana...vogliamo tornarci su. BMW 330ci e46, è lei la protagonista di questa seconda Dritta di Andrea. E dopo averne tessuto le lodi sette giorni orsono, questa volta...beh, vogliamo parlarvi anche di costi, difetti meccanici e aggiornamenti.

Iniziamo dai costi

Partiamo dunque proprio dai costi. Anzi, dal costo, da quello che dovreste spendere per un 330ci oggi. Ecco, il ragionamento è chiaro: dovrete capire al meglio se la vostra candidata appartiene ad uno dei due mondi. Il primo: un esemplare tenuto maniacalmente ma con qualche chilometro in più sul groppone o il secondo, una vettura con un prezzo inferiore di almeno duemila euro, ma con evidentemente un lavoro di ricambi e manodopora in fieri.

Consigli utili

Dunque a cosa si può fare attenzione? Beh, per saperlo dovreste guardare questa Dritta. Noi però vogliamo darvi un piccolo elenco, non completo, di quelli che sono gli elementi su cui prestare attenzione. Dunque, segnatevi i manicotti dell'acqua, la vaschetta a espansione con relativo tappo, il termostato e la pompa dell'acqua, il sistema di recupero dei vapori dell'olio, la pompa frizione ed il relativo tubo e via dicendo.

Ecco, tutti elementi che, in auto del genere, con il tempo, l'utilizzo e l'usura, possono andare incontro ad un costo non preventivato fino in fondo al momento dell'acquisto. Questo, senza considerare poi upgrade e sviluppi.

Diteci la vostra

E voi? Vi aspettiamo ovviamente numerosi nei commenti per parlare di e46 o di altri setup, aggiornamenti e revisioni che avete provato e sostenuto, o che vorreste provare e non avete mai osato chiedere.