L’assistente vocale di Amazon arriva a bordo della V10 di Sant’Agata, per tenere le mani sempre strette sul volante

Da una parte la RWD, quella con la sola trazione posteriore e qualche chilo limato qua e là. Dall’altra la novità di poter viaggiare in compagnia di Alexa, l’assistente vocale di Amazon. Il 2020 della Lamborghini Huracan Evo inizia in 2 modi differenti, uno all’insegna del puro piacere di guida e l’altro sotto l’ormai irrinunciabile stella della tecnologia. E no, non è per forza un male.

Necessità o sfizio?

Mettiamo però prima i puntini sulle “i”: di certo chi compra una Lamborghini Huracan (né tantomeno chi si mette in garage una Aventador) non lo fa per la tecnologia di bordo, per avere chissà quali e quanti monitor o funzioni di bordo particolarmente avanzate. Lo fa perché avere dietro la schiena un V10 (o un V12) rigorosamente aspirati è un’emozione indescrivibile.

Ma in un’epoca in cui tutto è connesso e l’internet delle cose (o Internet of Things, per dirla all’inglese) è all’ordine del giorno, avere anche (e sottolineo anche) qualche gingillo tecnologico di ultima generazione non dispiacerebbe di certo a chi può permettersi una Lambo.

Mettiamo il caso che siate “sparati” a 300 km/h sul rettilineo di un qualche circuito e improvvisamente, tra una staccata e una ripartenza, vi viene in mente che potreste far andare il Roomba in casa (ammesso e non concesso che abbiate il robottino pulisci pavimenti in versione connessa). Beh, se avete una casa intelligente e uno speaker con Alexa nella vostra abitazione, vi basterà pronunciare (magari urlando un po’, così da sovrastare l’urlo del V10) le parole “Alexa, attiva Roomba” ed il gioco è fatto: casa pulita mentre voi consumate le gomme in pista.

Focus sulla guida

Scherzi a parte, un assistente vocale a bordo dell’auto può sempre fare comodo. Non costringe a staccare le mani dal volante per attivare alcune funzioni come climatizzazione (una prima volta assoluta per Alexa), riscaldamento dei sedili, navigatore satellitare e anche il sistema Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata (LDVI), per gestire vari parametri di guida. Si, il tutto senza staccare le mani dal volante.

E al di là della voglia matta di far fare le pulizie ai solerti robottini mentre non siamo in casa, Alexa a bordo della Lamborghini Huracan Evo permette anche di gestire altre funzioni come l’apertura del cancello del garage, il riscaldamento e tanto altro. Naturalmente solo se in casa avete già i vari dispositivi Alexa.

Funzioni in evoluzione che aumenteranno nel corso degli anni, grazie alla natura “in cloud” del servizio, che gli permette di crescere costantemente nelle proprie capacità.

Fotogallery: Lamborghini Huracan Evo, arriva Amazon Alexa