Il 6 febbraio a Parigi sarà venduta la prima delle 25 previste: prezzo stimato fra 700.000 e 900.000 euro

Dici Lancia Stratos e ad ogni amante dei rally si drizzano le antenne. Ma vale lo stesso anche per la sua riedizione? Lo scopriremo il 6 febbraio, quando a Parigi è in programma un’asta della Bonhams, in cui verrà messa all’incanto per la prima volta una New Stratos.

E' stimato un prezzo d’acquisto fra 700.000 e 900.000 euro, cifra di un certo spessore anche considerato che l’auto in questione è la prima delle venticinque prodotte, con circa 30.000 km percorsi e l’inconfondibile livrea dello sponsor Alitalia.

Fotogallery: MAT New Stratos 001 all'asta

Lo stile è di Pininfarina

La New Stratos è un progetto della torinese Manifattura Automobili Torino (abbreviata con la sigla MAT), messo a punto dopo un accordo con l’imprenditore tedesco Michael Stoschek, che 10 anni fa si rivolse a Pininfarina per farsi disegnare una carrozzeria ispirata alla Stratos a partire dalla sua Ferrari 430 Scuderia.

MAT New Stratos 001 all'asta

Nel 2018, a distanza di 8 anni, la MAT riprende questo progetto e lo trasforma in una serie limitata di 25 esemplari, con il primo – quello all’asta – ultimato nel 2019 e immatricolato il 25 marzo in Germania.

50 kg in meno, 40 CV in più

Tecnicamente la New Stratos deriva dalla Ferrari 430 Scuderia, che i clienti devono fornire alla MAT prima che questa inizi la trasformazione.

MAT New Stratos 001 all'asta

I lavori prevedono una nuova carrozzeria in fibra di carbonio (il peso della New Stratos è inferiore di circa 50 kg alla Ferrari), l’accorciamento del telaio di circa 20 cm, l’adozione di un roll bar e migliorie al motore V8 4.3, che passa dai 500 CV dalla Ferrari ai 540 della New Stratos.

 

Fotogallery: New Stratos, la prova su strada e in off road