La casa giapponese presenta un nuovo crossover, per ora disponibile solo sul mercato thailandese

Ormai da anni segnaliamo la crescita inarrestabile a livello mondiale di nuovi SUV e crossover. E la Toyota, che fa sicuramente parte di questo trend in salita, introduce ora in Thailandia la nuova Corolla Cross, che eredita il proprio nome dal modello più venduto del marchio giapponese, la Toyota Corolla.

Come era intuibile già dalle foto spia di qualche mese fa, la Corolla Cross del 2021 sarà costruita sulla piattaforma “Toyota New Global Architecture C” (TGNA-C), ovvero la base di partenza dei modelli Corolla e C-HR.

Doppia motorizzazione, ibrida e benzina

Parlando delle dimensioni, la Corolla Cross sarà a metà strada tra la C-HR e la RAV4, integrando quindi tutte le caratteristiche più funzionali di entrambe. Con i suoi 4.460 mm di lunghezza, 1.825 mm di larghezza e 1.620 mm di altezza, il nuovo modello nipponico condividerà lo stesso passo (2.640 mm) della sorella maggiore C-HR.

Fotogallery: Toyota Corolla Cross, la versione per la Thailandia

In Thailandia, la Corolla Cross è stata presentata in due diverse motorizzazioni. La prima opzione è caratterizzata da un motore benzina 2ZR-FBE da 1,8 litri e 140 CV, con una coppia di 175 Nm, e trazione anteriore.

Toyota Corolla Cross, la versione per la Thailandia

La seconda variante monta invece, un propulsore full hybrid con un motore elettrico da 600 volt che aggiunge 72 CV e 163 Nm al motore termico 2ZR-FXE da 1,8 litri e 98 CV. 

Entrambe le versioni sono dotate di un cambio automatico CVT.

Linee discrete pronte per il debutto asiatico

Per quanto riguarda lo stile invece, la Corolla Cross segue le linee che attualmente distinguono le auto di fascia economica a listino nei paesi asiatici. Ha un design più discreto rispetto alla C-HR: la grossa griglia frontale la distingue dalla sorella, ma non mancano i rivestimenti laterali nella parte inferiore delle portiere.

Toyota Corolla Cross, la versione per la Thailandia


La Corolla Cross sarà disponibile già da quest’anno sul mercato thailandese, e successivamente nel resto del mondo, ma ancora non sappiano se arriverà in Europa.

Fonte: Toyota