Ritorno alle “origini” grazie al progetto “AZUBI Car Project” di Skoda Academy

125 anni dopo la nascita del marchio Skoda, arriva "Slavia": una concept car commemorativa che porta il nome dello storico marchio di biciclette dal quale tutto ebbe inizio. Un ritorno alle origini vero e proprio visto che il battesimo del marchio avvenne proprio con una Slavia, ma su due ruote.

I padri fondatori Václav Laurin e Václav Klement si cimentarono infatti inizialmente con la produzione di biciclette e la prima collezione del brand si chiamava esattamente così. Oggi sono i giovani della scuola professionale Skoda Academy - nata nel 2013 per scovare nuovi talenti - che, per celebrare il compleanno della Casa Boema, hanno realizzato una versione spider sportiva, sulla base del modello della compatta di serie Scala.

Si tratta della settima Student Concept Car nata da questo progetto chiamato “AZUBI Car Project”, che dal 2014 è ormai tradizione. Da allora, ogni anno un gruppo di 20 studenti della scuola si impegna dalla progettazione fino alla realizzazione fisica di una vettura.

Slavia: sinonimo di libertà

Slavia riprende vita e questa volta su quattro ruote, anche se resterà solo un prototipo che sarà presentato al pubblico nelle prossime settimane. Una decappottabile un po’ fuori dagli schemi, nata dall’immaginazione dei giovani e dal loro atteggiamento spensierato.

Lo sapete che...

Ora che conoscete la storia di Slavia non resta che svelarvi alcune curiosità sul significato del nome scelto per la prima bicicletta venduta dai signori Laurin e Klement, così come per questa concept car

Deriva dal nome slavo “Slavia” che viene utilizzato per diverse ben conosciute società sportive della Repubblica Ceca, come la squadra di calcio, il cui capitano Jan Bořil si è tra l’altro diplomato proprio presso la scuola professionale di Skoda. Ma Slavia è anche un’asteroide scoperto da un astronomo cecoslovacco nel 1972, un’allegoria nella mitologia slava e un famoso caffè di artisti in stile anni ’30, che ritroviamo sulle rive del fiume Moldava a Praga.