Un errore davvero costoso, ma ancora non si sa se l'auto sia un esemplare originale o una replica

Le foto che arrivano della città di Gold Coast, in Australia, mostrano una scena davvero desolante. Adagiata ai margini di una strada e in parte lungo un terrapieno, spunta una Ferrari F40… distrutta.

Secondo 7News.com.au, nessuno è rimasto ferito nell'incidente - pare che al momento dell’impatto ci fossero due persone all'interno dell’auto - ma la Ferrari ha subito gravi danni dopo essersi scontrata con diversi cartelli stradali prima di fermare la sua corsa.

"I danni riportati sono piuttosto seri", ha affermato uno dei poliziotti della cittadina al notiziario. Tuttavia, non è ancora del tutto chiaro se la Ferrari fosse un esemplare originale o una replica. "Nel caso fosse un’originale, questo sarebbe davvero un errore molto costoso", ha aggiunto il portavoce della polizia.

Le foto mostrano inoltre che l'auto monta le targhe di prova tipiche dei concessionari, il che potrebbe significare che la supercar fosse impegnata in un test drive al momento dell'incidente.

 

Un Cavallino Rampante difficile da domare

Secondo la polizia, l'eccessiva velocità potrebbe essere stata la causa dell’accaduto. La F40, prodotta dalla casa di Maranello tra il 1987 al 1992 in soli 1,311 esemplari, è ormai un'icona, rappresenta al meglio quel periodo in cui le supercar erano ancora selvagge, prive di tutti numerosi ausili di sicurezza che al giorno d’oggi sono invece di serie. Lo spazio tra il guidatore e il V8 turbo 2,9 litri da 478 CV è davvero pochissimo. Come anche quello tra il pilota e l’asfalto.

Edizione limitata, auto leggendaria e pedigree da supercar, tutti ingredienti che renderanno i costi di riparazione inimmaginabili. D’altronde, se la Ferrari andata in fiamme a Monaco all'inizio di quest'anno è stata dichiarata come recuperabile, pensiamo che anche questa F40 possa esserlo. O almeno, lo speriamo.