Si aggiorna nell'estetica, nei contenuti e nelle motorizzazioni, ora quasi tutte mild hybrid. Debutta l'allestimento sportivo N Line

Dopo due anni e mezzo di onorato servizio la Hyundai Kona si aggiorna con il classico restyling di metà carriera. Il look è tutto nuovo e cambia anche negli interni e per la prima volta sul modello debutta l’allestimento sportivo N Line con caratterizzazioni estetiche specifiche.

La gamma si aggiorna anche a livello di motorizzazioni, adesso quasi tutte mild hybrid.

Restyling di sostanza

Non cambiano solo i dettagli ma parti sostanziali della carrozzeria. Davanti le novità sono evidenti: il paraurti ha adesso una griglia superiore ridisegnata e non si ha più quella sottile presa d'aria vicino al cofano, e anche quella inferiore non ha niente a che vedere con quella di prima. È più allungata e sottile e ingloba ora i piccoli fendinebbia. I gruppi ottici sono ora a LED. Come prima invece le prese d'aria verticali ai lati del paraurti e i passaruota a contrasto con la carrozzeria, in materiale plastico in modo tale da non rovinare la carrozzeria in caso di malaugurati urti cittadini.

Hyundai Kona (2020)

In generale, la MY2020 cresce di 4 cm rispetto alla Kona pre-restyling. Si amplia anche la palette colori con cinque nuove tinte per la carrozzeria (Surfy Blue, Dive in Jeju, Ignite Flame, Cyber Gray e Misty Jungle) che, volendo, possono essere abbinate al tetto nero a contrasto.

Dentro debutta la strumentazione digitale

Con il restyling, la Kona cambia anche dentro e, qui, protagonista è la nuova strumentazione completamente digitale da 10,25" che ha debuttato sulla nuova i20 in abbinamento allo schermo centrale dell'infotainment della stessa dimensione. Questo è collegato alla rete per tutte le info su traffico e, per esempio, meteo e, di serie, comprende anche la radio DAB e la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto anche in modalità wireless.

Hyundai Kona (2020)

Le novità riguardano anche le cornici delle bocchette dell'aria, ora cromate, e rivestimenti in tessuto o pelle traforata di nuovi colori.

Dotazione di sicurezza completa

Anche la dotazione di dispositivi di sicurezza beneficia del restyling: sulla Kona è ora disponibile il Cruise Control adattivo che, rispetto al passato, ha anche la funzione di Stop&Go, il sistema di mantenimento attivo della corsia, la frenata di emergenza con riconoscimento del pedone e del ciclista e il Rear Cross-Traffic Assist che evita la collisione durante la retromarcia intervenendo sui freni.

Ci sono poi un sistema che avvisa in caso ci si dimenticasse qualcosa sui sedili posteriori (una sorta di dispositivo anti abbandono) e il Safety Exit Warning, un dispositivo che, in caso di rilevamento di un pericolo circostante, blocca le portiere per non far uscire i passeggeri potenzialmente a rischio. 

Debutta l'allestimento N Line

Rispetto alla Kona standard, la N Line si riconosce subito sia da fuori, perché anteriore e posteriore sono decisamente più aggressivi e i cerchi da 18", che dentro, con elementi tipici che si trovano di solito sulle auto più sportive.

Hyundai Kona N-Line (2020)

Il paraurti anteriore perde lo "skid plate" della Kona standard in favore di uno splitter più aerodinamico con alette angolari e prese d’aria più larghe. Dietro le novità riguardano il diffusore - elemento puramente estetico - a contrasto con la carrozzeria e il doppio scarico laterale.

All'interno i sedili sono più avvolgenti e possono essere scelti in tessuto, pelle o scamosciati. Non mancano inoltre qua e là nell'abitacolo altri dettagli come le cuciture rosse a contrasto, la pedaliera in alluminio e il logo N sul pomello del cambio.

Motori quasi tutti mild hybrid

La gamma motori della Hyundai Kona restyling si amplia adottando, su quasi tutti i propulsori, la tecnologia mild hybrid. Tra questi c'è il diesel 1.6 litri da 136 CV (disponibile sia con cambio automatico a sette rapporti o con cambio manuale intelligente a sei marce 6iMT, anche abbinabile alla trazione integrale) e il 1.0 turbobenzina da 120 CV.

Al top della gamma un 1.6 litri da 198 CV con cambio automatico e la Kona Hybrid con il 1.6 litri abbinato ad un motore elettrico a magneti permanenti da 141 CV totali.

Il nuovo allestimento N Line è compatibile con tutte le motorizzazioni. 

Fotogallery: Hyundai Kona restyling (2020)