Si chiama Maserati Project Rekall e potrebbe diventare realtà riprendendo le forme delle auto anni ’80 e ’90

È appena nato ma ha già l’aspirazione di fare le cose in grande Maserati Fuoriserie, il nuovo programma di personalizzazioni della Casa del Tridente, presentato in occasione del debutto della MC20. E proprio la nuova super sportiva modenese tiene a battesimo i primi esperimenti dei designer Maserati, con una provocante e provocatoria concept riprogettata per affrontare strade innevate. Ma non è sola.

Assieme ai primi bozzetti della sportiva “da sci” infatti sul profilo Instagram di Maserati Fuoriserie ha fatto capolino anche la Maserati Project Rekall, affascinante concept con un design che sembra uscito da un film di fantascienza anni ’80.

Solo una concept?

E proprio dalla fine di quegli anni arriva la base di partenza per la strana concept, le cui forme riprendono quelle della Shamal disegnata da Gandini, per ora presentata solo sotto forma di bozzetto. 

Progetto Maserati Rekall

Dietro alla sua creazione potrebbe esserci anche Garage Italia di Lapo Elkann, il cui profilo Instagram ha rilanciato le immagini della Project Rekall, senza però parlare di qualche tipo di collaborazione. Ma conoscendo l’estro degli uomini dell’hub creativo meneghino, potrebbe esserci in effetti il loro zampino dietro alcune scelte di stile.

Il passato per il futuro

Forme squadrate, posteriore muscoloso, luci rigorosamente LED e carrozzeria 3 porte caratterizzano la Project Recall, che sotto alcuni punti di vista sembra avere qualche punto di contatto con la DeLorean di Ritorno al Futuro. E il viaggio nel tempo è proprio alla base della concept Maserati.

Progetto Maserati Rekall

In lei infatti si incontrano stile vecchia scuola e soluzioni futuristiche, come ad esempio la strumentazione digitale ma in salsa vintage, con una grafica che ricorda quella dei videogiochi a 8 bit anni ’80. Anche i sedili hanno un aspetto molto originale e squadrato e sembrano voler essere una sorta di omaggio ai vecchi cabinati che occupavano le ormai scomparse sale giochi.

Un progetto affascinante, specialmente se avete più di qualche capello grigio sulla testa, che potrebbe prendere la strada della produzione in ridottissima serie, oppure rappresentare semplicemente una sorta di manifesto di stile, per mostrare fino a dove si possono spingere gli uomini di Maserati Fuoriserie.

Voi che ne dite? Vi piacerebbe una riedizione in stile fantascienza anni ’80 della Maserati Shamal?

Fotogallery: Maserati Project Rekall