Sempre più spesso la realtà virtuale offre spunti che alimentano la passione nel mondo dell'auto tradizionale. Non è la prima e non sarà l'ultima volta che una casa automobilistica presenta un modello destinato ai soli videogame.

Jaguar Vision Gran Turismo SV, questo il nome della hypercar virtuale realizzata dalla casa britannica destinata ad uno dei più celebri simulatori di guida per consolle. Certo non una prima assoluta, Perché Jaguar aveva già sviluppato un'automobile virtuale, la Gran Turismo Coupé, destinata sempre allo stesso videogame.

Tecnologia 100% elettrica

Pur non dovendo rispettare alcun limite di emissioni nocive, Jaguar ha preferito dare fondo alla propria esperienza nel mondiale di Formula E per dare forma (anche se solo in video) alla nuova hypercar.

Fotogallery: Jaguar Vision Gran Turismo SV

Infatti la Vision Gran Turismo SV, progettata congiuntamente dal team Design, SV e Racing, rappresenta la summa di tutto il potenziale elettrificato di una vettura ad alte prestazioni del futuro, anche nella scelta dei materiali... nonostante sia tutto virtuale.

Hyper prestazioni

Al di là di una forte estremizzazione del concetto di aerodinamica, che di fatto la rende un mix di un'auto stradale e di una da corsa, mostra soluzioni tecniche non inedite, ma interessanti.

La carrozzeria è in materiale composito e la trazione ad ogni ruota è fornita da un motore dedicato, pertanto sono quattro. Particolare il materiale TYPEFIBRE utilizzato per rivestire i due sedili compositi. Che nella realtà verrà testato durante la stagione di Formula E.

La potenza combinata è di 1.903 CV (1.400 kW) mentre la coppia è pari a 3.360 Nm. Valori gestiti interamente dall'elettronica, per assicurare la massima trazione di questa quattro ruote motrici ad alte prestazioni. L'accelerazione da 0 a 60 miglia orarie richiede solo 1,65 secondi (leggermente di più da 0 a 100 km/h) e la velocità massima è di 255 mph (oltre la barriera dei 410 km/h).

Jaguar Vision Gran Turismo SV

Rispetto alla Grant Turismo Coupé, la SV è lunga 5.540 mm, ovvero 861 mm in più. La GT SV ha un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,398, e genera 483 kg di carico aerodinamico a 322 km/h. Risultato ottenuto grazie pure alla presenza del generoso alettone posteriore, ispirato alla Jaguar XJR-14.

Il sistema di gestione termica dell'accumulatore è potenziato da un circuito aggiuntivo di azoto liquido. Il pacco batterie agli ioni di litio è alloggiato nella parte inferiore della struttura della carrozzeria... peccato solo sia tutto virtuale!