Il 2020 è stato parecchio tumultuoso per cui non è di certo una colpa se vi siete persi a settembre il debutto dell'Aston Martin Victor. Si tratta di una one off presentata al Concorso d'Eleganza di Hampton Court Palace, un modello incredibile arrivato da poco nel concessionario della Casa ad Anversa, in Belgio.

La Victor è opera della divisione tailor made di Aston Martin, la divisione Q, basata sulla stessa piattaforma dell'hypercar One-77 ma con un design ispirato ai modelli degli anni '70 e '80.

Il design è spettacolare

La Victor non passa certamente inosservata con il lungo cofano caratterizzato da una bombatura nella parte centrale. I fari sono circolari e posizionati in basso ma peccato che, con così poca luce e il colore scuro, non siano evidenziate le forme della carrozzeria finemente scolpita.

Fotogallery: Aston Martin Victor, la one off in un concessionario belga

Al posteriore l'elemento più di spicco è il grande spoiler, con i gruppi ottici tridimensionali ispirati alla Valkyrie. Immancabile poi il diffusore. 

Gli interni sono un mix di pelle marrone Forest Green e Conker Bridge of Weir. La strumentazione è racchiusa in un piccolo schermo digitale piuttosto piccolo mentre il display dell'infotainment è quadrato e posizionato sulla parte superiore del cruscotto. Per ricordare l'anima racing, i pezzi della monoscocca in fibra di carbonio sono a vista.

836 CV e cambio manuale

Sotto il cofano trova posto il V12 aspirato da 7.3 litri della One-77 messo a punto dalla Cosworth che ha portato la potenza complessiva a 836 CV e 821 Nm di coppia massima. Il cambio è un manuale a sei rapporti con la frizione che è stata rinforzata per gestire al meglio tali livelli di coppia anche in pista sotto sforzo.

Aston Martin non ha mai rivelato il prezzo della Victor che, ricordiamo, è un esemplare unico. Considerando che si parte da una One-77 che, da sola, costa oltre un milione di euro, siamo come minimo al doppio. Non per tutti.