Si dice che la differenza tra un adulto e un bambino stia unicamente nel costo dei rispettivi giocattoli, ma anche questo aforisma sostanzialmente corretto ammette delle eccezioni di tanto in tanto.

Perché ci sono oggetti destinati, almeno sulla carta, ai più piccoli ma talmente esclusivi da diventare proibitivi anche per i grandi, i quali tra l'altro non possono nemmeno usarli.

Ci riferiamo a modellini auto, spesso riproduzioni perfettamente fedeli automobili realmente esistenti con prezzi da compatta ben accessoriata.

Di seguito vi mostriamo le più recenti in rigoroso ordine alfabetico.

Aston Martin DB5 Junior

Cosa serve per sentirsi dei piccoli James Bond? La maggior parte dei bimbi deve accontentarsi di una pistola giocattolo e un modellino della Aston Martin DB5, magari firmato Lego. Ma se papà è un vero fan della saga - e ha un budget a più zeri - allora l'idea regalo la offre la stessa Casa di Gaydon.

A produrla, in 1.059 esemplari, gli specialisti dell'azienda "The Little Car company", che hanno replicato le forme eleganti della DB5 eroina di "Goldfinger" e di molti altri film in una taglia leggermente più ridotta, diciamo 2/3 della vettura reale.

Aston Martin DB5 Junior

Le varianti sono due, normale e Vantage, che differiscono principalmente per la meccanica: la prima monta un motore elettrico da 5 kW contrazione rigorosamente posteriore, batterie agli ioni di litio da 1,8 kWh e offre 3 differenti modalità di guida: Novice, Expert e Race, per una velocità massima di circa 50 km/h e autonomia di circa 16 km.

La Aston Martin DB5 Vantage "giocattolo" ha invece un motore da 10 kW con doppia batteria (dunque anche l'autonomia raddoppia) e aggiunge al pacchetto il differenziale posteriore e una modalità di marcia Vantage che da fondo alle prestazioni. Non manca la frenata rigenerativa, mentre la strumentazione è tutta analogica nel rispetto dell'originale.

  • Lunghezza: 3 metri circa
  • Età conducente: da 14 anni
  • Trazione: elettrica (potenza max 10 kW - 70 km/h)
  • Esemplari prodotti: 1.059
  • Prezzo: da 38.000 a 50.000 euro

Bugatti Baby II

La storia di questa esclusivissimo modellino risale al 1926, quando Ettore Bugatti costruì per il figlio minore una copia in scala "dimezzata" della sua formidabile Type 35 da competizione. Non rimase un esemplare unico perché molti dei suoi clienti, appena la videro, ne vollero una. E oggi gli esemplari ancora esistenti valgono quanto una vera auto storica.

Bugatti Baby II

Nel 2019 Bugatti ha deciso di dar seguito all'operazione proponendo una sorta di riedizione in serie limitata a 500 esemplari: la Baby II, realizzata anche qui da "The Little Car company", è un po' più grande, circa 3/4 della vettura originale, spinta da un motore elettrico e disponibile in tre varianti con varie opzioni di personalizzazione. Il prezzo si aggira sui 30.000 euro, cosa non proibitiva visto che i collezionisti di Bugatti hanno già fatto a gara per accaparrarsele.

  • Lunghezza: 2,8 metri circa
  • Età conducente: 14 anni
  • Trazione: elettrica (potenza max 10 kW - 70 km/h)
  • Esemplari prodotti: 500
  • Prezzo: da 30.000 a 58.500 euro

Hyundai "45"

Se le forme vi sembrano fantasiose, è perché lo sono anche quelle della vettura reale, la concept 45 presentata da Hyundai nel 2019 che ha dato recentemente vita alla Ioniq 5. La minicar elettrica ad essa ispirata è un gioiello in dimensione contenutissime (sotto i metro e mezzo) con doppio motore e velocità di 7 km/h.

Hyundai mini 45 EV in ospedale

Si sa però che p dotata dello stesso sistema di interazione con il guidatore della vettura reale: a bordo ci sono infatti i sensori EAVC (Emotion Adaptive Vehicle Control) che rilevano il battito cardiaco, il ritmo di respirazione, l'espressione facciale e reagiscono trasmettendo sensazioni positive e rilassanti. Per questo, uno dei primi esemplari è stato donato a un ospedale infantile a scopo terapeutico.

  • Lunghezza: 1,4 metri circa
  • Età conducente: 6 anni
  • Trazione: elettrica a doppio motore (7 km/h)
  • Esemplari prodotti: n.d.
  • Prezzo: n.d.

Land Rover Defender

Risale al 2015, con presentazione al Salone di Francoforte, questo modellino che rientra tra le molte iniziative con cui Land Rover ha voluto "salutare" la fine della carriera del classico Defender in attesa dell'erede che, come sappiamo, ci ha messo un po' ad arrivare. In vendita dal 2016, è un oggettino piuttosto esclusivo considerando che a differenza degli altri, non ha nemmeno un motore elettrico ma va a pedali.

[Copertina] - Salone di Francoforte, il Land Rover Defender a pedali costa 14.000 euro
  • Lunghezza: 1,5 metri circa
  • Età conducente: 8 anni
  • Trazione: pedali
  • Esemplari prodotti: n.d.
  • Prezzo: circa 13.000 euro

McLaren 720S-P1-Senna Ride-On

Non un solo modello ma una serie di automobiline elettriche per i più piccoli: così la Casa di Woking punta a fa rinnamorare di sé anche i futuri clienti che sono ancora molto lontani dalla patente.

McLaren Senna

La serie Ride-On ad oggi conta tre vetture, con le inconfondibili linee della 720S, della hypercar P1 e della specialissima Senna, tutte accomunate da un motore elettrico che le spinge fino a 3 km/h ma da interni e carrozzerie curatissimi, con tanto di porte ad apertura verticale, inserti in carbonio, tinte originali e strumentazione completa di avviamento a pulsante e mini-TV su cui vedere filmati caricati con chiavetta Usb. E sono tra le più abbordabili elencate in questa rassegna.

  • Lunghezza: 1,5 metri circa
  • Età conducente: 3-6 anni
  • Trazione: elettrica (3 km/h)
  • Esemplari prodotti: -
  • Prezzo: da 400 euro