British Racing Motors, prima scuderia britannica a partecipare a un Mondiale di F1 e Campione del Mondo Costruttori e Piloti nel 1962, ha presentato il primo dei tre esemplari da corsa P15 V16, ricostruiti da zero per celebrare il 70esimo anniversario dell’azienda.

La storica BRM F1 ricostruita debutta in pista in occasione del Goodwood Revival, in scena dal 17 al 19 settembre, e tutte e tre le auto hanno numeri di telaio originali degli anni ’50, non utilizzati all'epoca. Alla guida del progetto c'è John Owen, il figlio dell’ex team principal della BRM F1 Sir Alfred Owen, che ha voluto riportare in vita l’iconico 16 cilindri del costruttore inglese.

Riprodotto quasi da zero il V16 da 600 CV

La “nuova” P15 è una continuazione dello storico modello da corsa del 1953 e per ricrearla si è reso necessario un lavoro importante di ricerca dei disegni originali e di progettazione ad hoc dei numerosissimi componenti (4mila solo del motore V16 sovralimentato da 1,5 litri) per riprodurre il più fedelmente possibile la vettura di F1. 

Lo sviluppo del propulsore è stato seguito dall’ex ingegnere BRM Rick Hall e da suo figlio Rob che partendo quasi da un foglio bianco sono riusciti a ridare vita al motore che eroga 600 CV di potenza a 12mila giri/min ed è già stato portato in pista nel circuito di Blyton Park in Inghilterra.

Oltre due anni di lavoro 

Un lavoro, quello degli specialisti di Hall and Hall, che è stato eseguito in stretta collaborazione con la BRM, scuderia nella quale Rick Hall era entrato alla fine del ’72, e ha richiesto due anni di tempo dal progetto originale fino alla messa in strada della vettura.

La

"Sentire di nuovo quel motore V16 dopo così tanti anni, è stato un momento incredibile e un sogno diventato realtà" - ha detto John Owen -. "È un tributo alla straordinaria abilità, perseveranza e attenzione ai dettagli del team di ingegneri di Hall and Hall, e non vedo davvero l'ora di svelare l'auto al Goodwood Revival". 

Storica scuderia di F1

La storica scuderia inglese, vincitrice di 17 Gran Premi e che nella massima competizione automobilistica ha annoverato tra i suoi piloti campioni del calibro di Jackie Stewart, Graham Hill, Nicki Lauda e Clay Regazzoni, non partecipa dal 1977 a un Mondiale di F1.

La

Per gli appassionati delle auto da corsa classiche non resta che aspettare il Goodwood Revival per poter vedere di nuovo in pista questa incredibile vettura che sembra arrivare direttamente dagli Anni '50.