Nati inizialmente per diminuire nettamente consumi ed emissioni i powertrain ibridi plug-in sono ormai alla base della stragrande maggioranza di grosse auto sportive, che sfruttano il lavoro in sinergia del motore endotermico e del motore (o dei motori) elettrici che gli accompagnano. Si possono così raggiungere potenze mostruose, difficili da toccare utilizzando unicamente cilindri e pistoni.

Uno degli ultimi esempi in questo senso è la Mercedes-AMG GT 63 S E-Performance, la prima ibrida plug-in del brand di Affalterbach capace di toccare 831 CV e la bellezza di 1.400 Nm di coppia, diventando la Mercedes più potente della storia, e dalla quale potrebbe derivare la nuova generazione di Mercedes Classe S 63 AMG, la super ammiraglia della Stella fotografata durante alcuni test.

Interni in cartone

Foto che che mostrano l'esterno della super Mercedes Classe S, con la griglia Panamericana (bombata e a listelli verticali) tipica delle incarnazioni più potenti delle auto della Stella, nuove appendici aerodinamiche, grossi cerchi in lega a nascondere (per quanto possibile) altrettanti immensi dischi freno e altre modifiche estetiche. Tutto nella norma insomma, tranne quando si entra in abitacolo.

2022 Mercedes-AMG S63 Plug-In Hybrid foto spia

I fotografi sono infatti riusciti a fotografare anche l'interno della Mercedes Classe S 63 AMG, i cui pannelli porta sono ricoperti da economicissimo e semplicissimo cartone ondulato. Una camuffatura che segue pannello e bracciolo, a nascondere ogni millimetro quadrato della superficie. Perché? Cosa ci sarà di così particolare lì sotto? Da tradizione AMG ci aspettiamo morbidissima pelle intervallata da inserti in fibra di carbonio o alluminio, ma forse potrebbe esserci qualche sorpresa.

Tanto, ma non da record

Tornando al motore, la prossima Mercedes Classe S firmata AMG non abbandonerà il V8 biturbo di 4 litri che però, come anticipato, non lavorerà più da solo ma in collaborazione con un elettrico sistemato al posteriore, per circa 700 CV di potenza e qualche decina di km di autonomia in modalità elettrica.

Il debutto dovrebbe avvenire verso l'inizio del 2022.