Siamo tutti d'accordo che non ci sia nulla di mini sulla MINI Countryman, il SUV inglese che per la prima volta ha portato assetto rialzato, 5 porte, trazione integrale e lunghezza superiore ai 4 metri. Un modello di rottura col passato lanciato nel 2010 e protagonista nel 2017 di un profondo rinnovamento con la seconda generazione, ancora più grande e disponibile anche in versione ibrida plug-in.

Ora che i canonici 6 anni di vita dell'attuale generazione stanno per scoccare ecco che arrivano le prime spy photo della nuova MINI Countryman, attesa al debutto per il 2023 con forme quasi invariate ma tante novità per quanto riguarda misure e motorizzazioni.

Non smette di crescere

Già dalle foto si intuisce come il SUV inglese abbia misure ben più imponenti che, secondo recenti rumors, dovrebbero portare la lunghezza totale a quota 4,5 metri circa, in linea con la "cugina" BMW X1 con la quale la MINI Countryman condivide il pianale. Si parla di 20 cm in più, a beneficio di abitabilità e spazio di carico, spalmati su una carrozzeria che sembra mantenere proporzioni e stile della generazione attuale. Difficile comunque dire quali e quanti saranno i cambiamenti viste le camuffature che ricoprono ogni centimetro dell'esterno.

2023 foto spia Mini Countryman

Si nota giusto parte dell'impianto di scarico, a dirci che quella nelle foto è una Countryman mossa da una classica motorizzazione endotermica, chissà se accompagnata o meno da un motore elettrico. Di sicuro la nuova generazione confermerà il powertrain ibrido plug-in, probabilmente con maggiore potenza e autonomia a emissioni zero, e al suo fianco ci sarà un'inedita versione 100% elettrica, ad affiancarsi alla MINI Cooper SE e ad proseguire il percorso che porterà MINI ad essere 100% elettrica entro il 2030.

Esattamente come avverrà per la nuova BMW X1, attesa al debutto nel corso del 2022 con la versione emissioni zero chiamata iX1, a replicare la filosofia di naming degli altri modelli a batterie della Casa tedesca.

2023 foto spia Mini Countryman

Pronta per il trasloco

Proprio la parentela col SUV bavarese porterà la nuova MINI Countryman a cambiare casa, passando dall'attuale fabbrica olandese di VDL Nedcar allo stabilimento di Ratisbona in Germania. Ottimizzazione di costi che potrebbe vedere la nascita di un modello ancora più grande, da posizionare al di sopra della Countryman per soddisfare i mercati con tanta fame di spazio.

Tempo fa in un'intervista ad Auto Express il capo progettista della società Oliver Heilmer aveva accennato alle prospettive di un veicolo più grande: "La Countryman funziona abbastanza bene in termini di dimensioni, ma in altri mercati Cina e Stati Uniti l'aspettativa è diversa, potrebbero volere qualcosa di più grande. In parole povere non ci poniamo limiti, ma comunque sia dovrà rimanere una MINI, non in termini di dimensioni".

Fotogallery: Foto - Le spy photo della nuova MINI Countryman