A Pebble Beach 2021, tenutosi ad agosto, Lamborghini ha presentato ufficialmente il suo tributo alla storica Countach con cui condivide anche il nome: è nata così la Lamborghini Countach LPI 800-4.

Per la prima volta da allora, la neonata supersportiva ha finalmente potuto conoscere "l'asfalto vero" scendendo in strada. E lo ha fatto non a caso accompagnata da due versioni della sua antenata a cui deve il nome: una LP 400 prima serie, e una 25° Anniversario che ha fatto da edizione conclusiva.

Esclusività fatta tributo

La nuova Countach LPI 800-4 condivide il motore con la sorella Sian, da cui riprende appunto la nomenclatura: "LPI" che sta per "Longitudinale Posteriore Ibrido", ad indicare la posizione del motore 6.5L V12 e il sistema elettrico a supercondensatore di cui è dotato, seguito da "800" che esprime la potenza in cavalli.

Foto - Lamborghini Countach LPI 800-4, per la prima volta in strada

Il "4", infine, si riferisce alla trazione integrale - un'aggiunta che abbiamo visto nelle V12 per la prima volta sulla Murcielago, l'inizio dell'era a quattro ruote motrici che andava a chiudere quella delle posteriori conclusa con la Diablo (a proposito, avete visto il nostro "Perché Comprarla Classic" della Diablo VT 6.0?).

In realtà il numero "800" trae in inganno, perché è arrotondato per difetto: il V12 Lamborghini può garantire da solo una potenza di 780 CV, a cui si vanno ad aggiungere i 34 CV dell'elettrico alimentato dal supercondensatore. Il risultato è una potenza complessiva di 814 CV.

La sua produzione è in tiratura limitata a soli 112 esemplari (tutti già venduti prima ancora che venisse presentata), ma anche qui non si tratta di un numero casuale: è un chiaro rimando alla sigla "LP 112", vale a dire il nome del progetto utilizzato internamente durante lo sviluppo della primissima Lamborghini Countach. Le consegne ai clienti della LPI 800-4 inizieranno dal primo trimestre 2022.

Fotogallery: Lamborghini Countach LPI 800-4, per la prima volta in strada