Sempre più donne "giocano" con le auto. Per questo Ford Italia ha varato insieme all'Autodromo di Monza e a Kunos Simulazioni, editrice del celebre videogame racing Assetto Corsa, un progetto battezzato "W Track" dedicato alle giocatrici che tentano di emergere nel settore del gaming.

Stessi numeri, diversi risultati

Malgrado l'attività videoludica sia sostanzialmente neutra ancora oggi è vista come un interesse tipicamente maschile nonostante i numeri dicano il contrario. In particolare, una ricerca condotta dall'Osservatorio Italiano Esports in collaborazione con Demoskopea rivela che il pubblico femminile in questo genere di specialità ammonta circa al 35%, vale a dire a conti fatti intorno ai 2 milioni di utenti sui 6 complessivi, quota che secondo altre ricerche sale al 40% tra i cosiddetti hardcore gamers, coloro cioè che trascorrono giocando in media oltre 20 ore a settimana.

Ford W Track. la presentazione a Monza

A dispetto di ciò, l'indagine rivela che se in generale circa due giocatrici su tre considerano l'attività in sé piuttosto inclusiva, a conti fatti esiste ancora una grande disparità tra i sessi, con le donne spesso messe in un angolo, poco considerate dagli sponsor e in minoranza anche dall'altro lato della barricata, quello cioè dei creatori e sviluppatori di giochi piattaforme, e con un'offerta concentrata sui gusti del pubblico maschile sotto i 35 anni.

Eppure, le ragazze amano gli e-sport e anche i giochi considerati "da maschi" al punto che tra i titoli più amati dal campione interpellato (1.000 giocatrici di varia età e provenienza geografica) compaiono ai primi posti i simulatori di MotoGP e F1.

Ford W Track. la presentazione a Monza

Il W Track e la W University

L'iniziativa promossa da Ford Italia e dai suoi partner consiste nella creazione di una versione virtuale del circuito di Monza in cui il rettilineo dopo la variante Ascari è trasformato in un tratto tutto curve che compone la parola "woman" e che rappresenta la particolare difficoltà del percorso che le donne devono affrontare per affermarsi in questo settore.

A questo omaggio per lo più simbolico ne seguirà uno decisamente più concreto, della W University, un corso misto di guida in pista reale e virtuale con la collaborazione degli istruttori del Ford Driving University e dei migliori professionisti del sim racing, il mondo dei giochi di simulazione.

Fotogallery: Foto - Ford W Track. la presentazione